Utente 231XXX
Buongiorno.. Ho sentito spesso parlare degli esercizi di Kegel e so che sono molto consigliati anche per chi ha problemi di EP. Anche il mio andrologo qualche tempo fa me li consigliò e da allora li eseguo ogni tanto (con discreto beneficio). Avrei tuttavia alcune domande da porvi in modo da sentire l'opinione di altri esperti:
1. Secondo il vostro parere/esperienza, questi esercizi possono realmente aiutare a migliorare il quadro clinico di EP?
2. Mi è stato detto che, per eseguirli, bisogna allenare il muscolo pubo-coccigeo (PC) ovvero quel muscolo che si può localizzare quando si prova a bloccare il flusso di urina. E' corretto?
3. Ho sentito spesso parlare anche di esercizi reverse-Kegel, ovvero il movimento opposto alla contrazione del muscolo PC. In pratica invece di contrarre il muscolo PC verso l'interno (come un normale esercizio di Kegel) si cerca di spingere verso l'esterno (in sostanza lo stesso movimento che si fa quando si cerca di accellerare il flusso di urina). Secondo voi può essere un esercizio utile da eseguire insieme ai normali Kegel per migliorare il controllo dell'eiaculazione?
4. Questa è la domanda che ritengo più importante: una volta rafforzato il muscolo PC, come si può realmente, durante il rapporto, usarlo per avere benefici sul controllo eiaculatorio? Credo ci sia molta confusione a riguardo perchè alcuni sostengono che vada contratto per allontanare l'orgasmo quando si sta avvicinando, altri che bisogna cercare di tenerlo rilassato... Voi cosa consigliereste?
5. l'ultima domanda è più una mia curiosità personale.. L'EP è realmente così diffusa come si dice? ho letto che circa il 25-30% degli uomini ne soffre, sono realmente queste le percentuali?

Vi ringrazio già in anticipo per le vostre risposte. Vi chiedo semplicemente una cortesia: se possibile potreste rispondermi alle 5 domande punto per punto? perchè mi rendo conto di aver chiesto un po' di cose e non vorrei far confusione :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
ci sono studi che dimostrano un miglioramento dell' eiaculazione precoce rafforzando la muscolatura del piano perineale con esercizi fisici o tramite elettrostimolazione con protocolli ben specifici.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta. L'elettrostimolazione da che specialista viene eseguita?

L'EP è realmente così diffusa come si dice? a volte leggo che ne soffrono il 20-30% degli uomini, a volte il 2-3%... Posso chiederle qual è la sua opinione in merito?
[#3] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
È molto diffusa e sottodiagnosticata come altre patologia andrologiche tipo il deficit erettile.
L' elettrostimolazione del piano per ineleggibilità viene eseguita dall' urologo o andrologo.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Ma si conoscono le reali percentuali? Si parla davvero di 20-30%?

Mi sa dare qualche info o link in merito all'elettrostimolazione? In quali casi è indicata? In cosa consiste?
[#5] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
è un trattamento fisioterapico ambulatoriale, io la eseguo a Roma, per la zona Italia nord può contattare il dott. Mantovani persona valida e preparata.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta proverò a informarmi. Elettrostimolazione a parte, gli esercizi di kegel possono quindi essere utili per l'EP? e i reverse-kegel che ho accennato prima?

Non mi ha poi risposto sulle percentuali di incidenza di questa patologia.. si parla davvero di 20-30% degli uomini?

[#7] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Intorno al 20 percento.
[#8] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Capisco.. per quanto riguarda gli esercizi di kegel possono quindi essere utili per l'EP? e i reverse-kegel che ho accennato all'inizio? servono a qualcosa?
[#9] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sì.
[#10] dopo  
Dr.ssa Paola Scalco
52% attività
20% attualità
20% socialità
CASTELL'ALFERO (AT)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Gentile Utente,
le allego una lettura sul tema da Lei affrontato per ulteriori spunti di riflessione:
http://www.medicitalia.it/blog/psicologia/1675-controversi-esercizi-kegel.html

Inoltre, mi consenta un paio di domande:
- che differenza fa per Lei conoscere la percentuale di uomini che presentano tale problematica?
- ha mai pensato di effettuare anche una consulenza sessuologica?

Cordialità.
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

mi intrometto in questa discussione con il dottor Vicini, valido ed esperto andrologo chirurgo che conosce gli aspetti della andrologia.e che conosco abbastanza bene.
da alcuni anni nell'ambito dei forum urologicui e medici hanno fatto comparsa gli esercizi di kegel e le patologie del "pudendo". tutti ne parlano, tutti pensano di averne danni o di averne effetti positivi.
sembra di tornare alle fasi della medicina in cui non trovando soluzioni con i farmaci classici si cerca altrove, magari in oriente o magari negli USA soluzioni alterantive che hanno il solo difetto di non poter essere dimostrate, E' come la medicina omeopatica, o ci credi oppure lascia perdere, si tratta di una terapia farmacologica o di una filosofia ??
Tutti i maschi vorrebbero poter controllare la tempistica eiaculatoria pensando che più dura il rapporto maggiore sia il piacere del maschio e della donna. No, un rapporto può essere assolutamenbte gratificante e piacevole anche se breve ma condotto e gestito con eleganza e seza ansia.
cari saluti