Utente 826XXX
Gentilissimi dottori il 20 giugno 08 sono caduto in moto procurandomi una brutta frattura scomposta al polso sx,il 25/06/08 sono stato sottoposto a intervento chirugico riduzione cruenta di frattura del radio con osteosintesi (viti e placca) gesso fino al 29/07/08 e tutore per altri 20 giorni.Inizio magnetoterapia e manipolazioni per 3 cicli e tuttora proseguo con manipolazioni e esercizi attivi, purtroppo persiste un dolore che mi limita negli esercizi quotidiani e sicuramente mi rallenta nel recupero dei movimenti del polso. La domanda é:questo persistere del dolore dopo tutto questo tempo é normale? E soprattutto per quanto tempo ancora dovro conviverci? In attesa di vostra gentile risposta ringrazio e saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il tempo trascorso non è molto e se la frattura era "brutta" tanto da richiedere un intervento la presenza di dolore può essere nei limiti del naturale decorso. E' tuttavia difficile dare un parere certo in assenza di alcuni elementi indispensabili, fra i quali natura, sede e modalità di insorgenza del dolore: è importante escludere l'algodistrofia,una relativamente frequente complicazione del complesso trauma-intervento-immobilizzazione, ma questo glielo può dire solo lo specialista che L'ha in cura, che vede il Suo polso e le radiografie. Se il dolore invece è solo dovuto alla mobilizzazione un blando antidolorifico/ antinfiammatorio può essere un aiuto per affrontare meglio la riabilitazione, naturalmente dietro prescrizione del Suo Medico, per i possibili effetti collaterali.
Ci faccia sapere.
Cordiali saluti