Utente 384XXX
Gentili dottori, sono un utente che ha scritto in vari settori in questo eccellente sito pieno di bravissimi dottori. Volevo chiedere un ultima volta, un ultimo consulto per poter permettere alla mia vita di continuare serenamente.

Tutto iniziò il 5 marzo 2014, ricordo esattamente il giorno in cui successe tutto. Ero con la mia ragazza quando vengo attaccato da una profondissima stanchezza da non riuscire a muovere più niente, vado a letto a dormire 1 ora ma al risveglio ero lo stesso stanco, ma oltre a stanco c era anche quel senso di confusione mentale che peggiorava tutto, bruciore e spossatezza muscolare, problemi di equilibrio, della vista, dolore allo stomaco nausea e torcicollo da entrambe le parti senza motivo logico, senso di svenimento. Dopo un po di tempo il torcicollo a destra passo mentre a sinistra tutt oggi me lo porto a spasso.
Ho fatto indagini, molte indagini.

•dimesso 4 volte al pronto soccorso.
4 ecografie del collo + tiroide
Visita ematologica : esami del sangue
Hiv 1-2, EBV, bartonella, emocromo+formula, epatite a,b,c,
Visita otorinolaringoiatra
Visita neurologica : esami del sangue
Pcr, acetilcolina, ves, fattore reumatoide, CK,Ena,ana,ldh,tsh ed elettoniografia a singola fibra dell occhio.
Vista fisiatrica : Rm cervicale, evidenziata la lordosi rettilineizzata
Poi ho eseguito una RM encefalo che è risultata negativa.

Visita oculistica : ipertrofia follicolare

Tutti gli esami fatti sono risultati negativi e nella norma.

Oggi mi sento ancora sbandare quando cammino, senso di intontimento e difficoltà visiva come se avessi gli occhi storti e un prurito a sinistra che non se ne va all occhio e poi ancora il torcicollo a sinistra.
Il prurito all occhio è un fattore che mi preoccupa perché non se ne va mai, mi basta solo sfiorare l occhio che parte senza più aver tregua, e la distorsione/fatica visiva non se ne va, quando vedo una villa immensa ad esempio ho come una pressione alla testa e agli occhi.

Vi ringrazio per l attenzione, cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il suo quadro si presenta piuttosto complicato, e probabilmente non é riconducibile ad un unico problema. Vorrei però suggerirle di consultare, oltre che gli specialisti dei singoli settori, cosa che mi pare lei abbia già fatto, anche un dentista esperto in posturologia e disfunzioni dell'articolazione temporo mandibolare (ATM) .
Nel considerare il problema del senso di instabilità che lei riferisce, sfugge spesso un elemento che può rivestire notevole importanza: il rapporto che intercorre tra il condilo mandibolare e la parete posteriore della cavità della tempia che lo accoglie (cavità glenoide): questa sottile parete é a sua volta in intimo rapporto anatomico con l'orecchio. In alcuni pazienti accade che, per varie cause, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, entrando in conflitto con l'orecchio che, ogni qualvolta si deglutisce (e ciò avviene circa duemila volte al giorno a prescindere dalla volontà e dallo stato di sonno e veglia) subisce un piccolo trauma, leggero in sé, ma reiterato per tempi indefiniti. Nell'orecchio sono presenti anche alcune importanti strutture che regolano l'equilibrio: di qui le possibili sintomatologie vertiginose.
La posizione della mandibola, e quindi dei condili, é fortemente influenzata dal tipo di occlusione , cioé dalla disposizione più o meno corretta dei denti. Inoltre la postura della mandibola, se non ben equilibrata, può creare delle tensioni muscolari che favoriscono l'insorgenza dei sintomi che lei lamenta: cefalea, dolori al collo , di stanchezza agli occhi.
Può favorire anche i disturbi del sonno: le risulta, ad esempio di russare quando dorme?(coinvolga i famigliari nel rispondere a quest'ultimo quesito). Questo spiegherebbe la cronica stanchezza che lei riferisce.
Le suggerirei di dare un'occhiata, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Gnatologia-clinica/1408/La-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio vivamente per la risposta molto accurata, avevo già letto riguardo questa possibile ipotesi.
Disturbi dell atm possono essere provocati dal dente del giudizio? Proprio 1 settimana fa sono stato da un dentista per un disturbo ai denti del giudizio che mi hanno anche procurato un ascesso a sinistra proprio dove lamento dolori al collo e dolore nell arcata dell orbita, ho fatto i rx alla mandibola. Il sinistro sta uscendo dritto ma non ha lo spazio per uscire poiché va a battere contro la mandibola, il destro invece dentro é storto, devo fare la tac perché il dentista ha visto che il destro è infilato tra il nervo. Il dentista a cui mi sono riferito però non è uno gnatologo.

Penso che il mio prossimo passo sia proprio quello di andare dallo gnatologo.

Ho solo paura che qualche dottore possa aver sbagliato, nonostante sia stato da un ematologo, neurologo, fisiatra, otorino io non sono arrivato a nessuna disgnosi e senza disgnosi non ho mai potuto beneficiare di una cura/terapia.

Sono disperato, anche oggi uscendo sono stato male, ormai devo convivere con questo mostro dentro al mio corpo. Ultimamente proprio la vista è quella che mi da più fastidio con il senso di pressione alle tempie e nuca.

Grazie dottore.. Lei è stato molto gentile
[#3] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buonasera.
Raramente i denti del giudizio hanno un ruolo importante nel causare problemi gnatologici, anche se tutto è possibile: bisognerebbe poter vedere. La loro estrazione spesso può essere comunque indicata per problemi localizzati ai denti del giudizio stessi, in particolare se " hanno anche procurato un ascesso a sinistra".
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottoressa per la risposta.
Sono uscito poche ore questa sera, sono tornato a casa presto ( sono un ragazzo di 24 anni per ciò mezzanotte prima di star male era presto per me ) perché non stavo bene.
Insomma, sono uscito per giocare a bowling e quando ho cambiato paio di scarpe mi sentivo barcollare come se fossi in una barca, mi succede sempre quando cambio paio di scarpe, anche quando faccio un salto poi per prendere stabilità mi serve tempo. La cosa fastidiosissima è che il tutto si accompagna a debolezza nel lato destro del braccio e della coscia destra, mi sento proprio mancare la forza muscolare. Poi la stessa debolezza è anche agli occhi, anche solo per muovere il bulbo, e mi sento naturalmente a terra, intontito perché è una conseguenza a catena del disturbo principale.

So che qui non è possibile fare disgnosi qui, non lo pretendo minimamente ci mancherebbe altro, vorrei solo trovare una via, una pista da percorrere per arrivare alla MIA diagnosi perché mi sento all inferno ogni giorno...
Rm encefalo l ho fatta ed è negativa, qualche volta ho male ai linfonodi del collo ma ho fatto anche VES, ANA, ENA risultati negativi. Anche l esame CK era nella norma quindi non si sospetta distrofia muscolare.

Sono solo pazzo?

[#5] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Ha fatto molte cose, che , se non altro, hanno escluso patologie più gravi. Non ha invece fatto una visita presso un dentista esperto in Gnatologia e Posturologia, anche se aveva "già letto riguardo questa possibile ipotesi".
Probabilmente sarebbe il caso che la facesse.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Certamente dottoressa, questa visita da uno gnatologo sarà fatta sicuramente. Grazie mille :)
[#7] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera dottori, ebbene mi sbagliavo sul conto del mio dentista perché è uno gnatologo, sono appena tornato da una visita che a quanto pare ha determinato il verdetto del mio dente sinistro dei giudizio che verrà tolto.
Ho chiesto se avesse notato malocclusione e lui ha detto che non ha visto cose notevoli anche se un leggero accenno c è e ha finito dicendo che studieremo bene la cosa priorio partendo con l estrazione dei denti del giudizio.

Cosa ne pensate a riguardo? Grazie
[#8] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Speravo di avere pareri di Vari rami, così da poter esaminare più ipotesi per riuscire a guarire.
[#9] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Allora forse sarebbe megliom che riformulasse il quesito in Otorinolaringoiatria e/o neurologia, sempre su questo sito.
I denti del goiudizio hanno spesso indicazioni proprie per essere estratti, ma raramente hanno ruolo nel determinare poroblemi gnatologici.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottoressa, ho già effettuato una visita dall otorino e neurologica all ospedale ma entrambe negative.
In questo sito ho chiesto parere neurologico e pare che gli esami fatti siano sufficienti per escludere qualsiasi malattia.
Tutto quello che ho fatto l ho scritto nel consulto.
Ringrazio ogni specialista che mi ha risposto in questo eccellente sito, spero di trovare la strada per guarire, non so come....
[#11] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Consideri che il Collega "non ha visto cose notevoli anche se un leggero accenno c'è e ha finito dicendo che studieremo bene la cosa"
Mi sembra dunque che questa strada non sia stata ancora percorsa.
Eventualmente, quando sarà studiata bene, se crede, mi tenga informata delle decisioni che verranno prese.
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Certo, grazie dottoressa per il supporto e aiuto.
Saluti :)
[#13] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Gentili dottori, non porto grosse novità oltre al fatto che estrarrò a breve il dente del giudizio sinistro.
Sono qui perché in effetti ho notato molte cose riguardo alla mandibola che non avevo mai notato.
Mi capita molte volte di accorgermi che sto digrignando i denti, quando apro la mandibola qualche volta è sempre nello stesso punto fa uno schiocco, mentre quando apro e chiudo si sente qualcosa che si muove in una sede, come se nell apertura della mandibola il nervo o il muscolo (ancora non ho capito) si sposta scattando in una sede della faccia. Questo però nella parte destra, in effetti tendo ad avere sempre il viso nella parte destra in tensione e quando mi rilasso sento i muscoli sopraccigliari e mandibolari che si sciolgono dal relax, sembra che fanno un sospiro di sollievo e sto meglio.
Ma il mio male al collo è a sinistra e non se ne va, come il senso di essere su una piccola barca con mare mosso non se ne va.
Cosa pensate di questo?
Grazie dottori per assisterci sempre...
[#14] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buonasera
" un leggero accenno c'è e ha finito dicendo che studieremo bene la cosa"
Non mi pare che ci sia solo un leggero accenno:
"quando apro la mandibola qualche volta è sempre nello stesso punto fa uno schiocco"

E' probabile che lei presenti un'incoordinazione condilo-maeniscale. Su questo argomento può avere qualche ulteriore informazione aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classic
N.B.: dopo aver aperto il link, è necessario clikkare su: "continua e apri il sito.."

Se così fosse, sarebbe strano che il dentista -gnatologo, in presenza della sintomatologia riferita, lo avesse giudicato "leggero accenno"
Inoltre aggiunge: "Mi capita molte volte di accorgermi che sto digrignando i denti" , riferendo quindi la presenza di bruxismo.
Veda se , leggendo l'articolo che si apre con questo link, già suggeritole da mio padre e che forse non ha letto, ottiene qualche altra informazione utile a chiarirle la sua situazione:

http://www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Cordiali saluti.



[#15] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Mi space esserle di nuovo un disturbo, oggi ho prenotato l estrazione dell 8° sx che avverrà in novembre. Volevo aspettare ma non ce la faccio più, dolore all occhio e tempia sinistra e scosse che partono dalla mandibola che arrivano fino alla clavicola.
Questi sintomi sono compatibili con le problematiche legate all ottavo inferiore? Fonti in rete smentiscono il fatto che l ottavo provochi qualche dolore oculare mentre altre confermano. Qual è la verità?
[#16] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buonasera.
Come già le scrissi, i denti del giudizio hanno spesso indicazioni proprie per essere estratti, ma raramente hanno ruolo nel determinare poroblemi gnatologici.
Dolori di tipo nevralgico, invece, possono sostenerli.
Non resta che attendere l'esito della estrazione.
Cordiali saluti
[#17] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Una volta estratto quindi c è una probabilità almeno che il dolore all occhio e tempia spariscano.
Grazie dottoressa
[#18] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Se si tratta di un dolore trigeminale sostenuto dal dente del giudizio , spariranno. Se si tratta di una sintomatologia legata a problemi gnatologici ( ipotesi per la quale propenderei) non spariranno.
Se non altro sarà una diagnosi di esclusione.
Cordiali saluti
[#19] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottoressa. A questo punto tolgo il dente e poi come le ho detto il dentista valuterà la situazione della mia mandibola.
Cordiali saluti e la ringrazio tanto per la risposta
[#20] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottori, sono già stato un utente qui e sempre soddisfatto dal vostro lavoro.
Ho una grande richiesta da farvi con molta umiltà naturalmente implorandovi con tutto il dovuto rispetto di aiutarmi perché ancora nessun dottore è riuscito a dare una risposta a quello che mi accade.

Spero abbiate modo di visionare le mie vecchie o la prima richiesta di consulto per capire appieno il problema, in riassunto il 5 marzo di 2 anni fa improvvisamente mi ha attaccato un malessere che mi ha portato a torcicollo ad entrambe i lati, problemi d equilibrio, vertigini, bruciori di stomaco, prurito ad un occhio solo (congiuntivite ancora persistente), astenia potente con sensi di svenimento e bruciori muscolari atroci a spalle braccia collo e gambe, testa ovattata e senso di confusione. Bruciori muscolari con debolezza talmente forti da non riuscire a camminare.
Sono stato da un ematologa, neurologo, otorino,oculista, fisiatra e in pronto soccorso 3 volte ma nulla e servito a far emergere ciò che mi affliggeva. Oggi dopo due anni il torcicollo in maniera lieve c è ancora non vi sembra strano? Anche il prurito all occhio (l oculista diagnosticò congiuntivite). I sintomi erano diventati molto lievi e trascurabili seppur presenti sempre ma oggi stanno tornando forti, mi sento confuso, senza equilibrio, dolore dentro agli occhi e testa ovattata e muscoli fiacchi e sento il calore al loro interno come in un post palestra e una strana pressione interna a testa gola e petto.

Che cosa significa tutto questo?! Ho qualche malattia autoimmune?! Vi imploro con tutto il rispetto di aiutarmi e non lasciarmi cadere... Dopo 2 anni io non ne posso più di subire queste torture fisiche 24 ore al giorno
Cordiali saluti gentili dottori
[#21] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buongiorno.
Mesi fa ci siamo lasciati così:
"Grazie dottoressa. A questo punto tolgo il dente e poi come le ho detto il dentista valuterà la situazione della mia mandibola."
Lo ha fatto?
[#22] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottoressa, si l ho tolto il dente (sinistro) ma quello destro no quindi il mio dentista mi ha detto che non si può capire se c e malocclusione finché non tolgo anche l altro dente.
Sinceramente io non credo si tratti di malocclusione, chissà al massimo un disturbo dell atm può arrivare a farmi questo. Ho fatto una tac massiccio facciale 2 mesi fa perché lamento ancora dolore all occhio sinistro, e sensibilità alla luce ma questa tac ha evidenziato solo in ipertrofia delle mucose e il setto nasale un po deviato a destra. Ho speso quasi 1000 tra dottori per il mio malessere ma niente... Io sto male davvero...
[#23] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
" il mio dentista mi ha detto che non si può capire se c e malocclusione finché non tolgo anche l altro dente."
Credo che lei abbia capito male, perché questa frase non vuol dire nulla.
I denti del giudizio possono avere indicazioni a se stanti per la loro estrazione, ma raramente, sono responsabili di problemi come quelli di cui lei cerca la soluzione.
Le suggerirei di consultare un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente e con competenza specifica di disfunzioni dell'Articolazione Temporo Mandibolare: mi sembra che, ad oggi, questo argomento non sia stato affrontato adeguatamente.
Cordiali saluti.

[#24] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Il mio dentista è gnatologo ma non ha mai voluto indagare fino in fondo al problema, mi ha tolto il dente e tanti saluti, non ci siamo più sentiti. Non ho mai affrontato infatti seriamente il problema cosa che farò.
Grazie dottoressa