Utente 641XXX
Buongiono, mia nipote ha 5 anni ed ha recentemente effettuato la prima visita oculistica. il visus è risultato di 10/10, tuttavia le è stato riscontrato blefarospasmo (appena iniziata la scuola, soprattutto la sera quando è stanca e guarda la televisione strizza gli occhi, anche se dopo una settimana il fenomeno si è ridotto) ed iperemia congiuntivale. In aggiunta, ad un occhio è stata riscontrata una cicatrice retinica lungo l'arcata vascolare, come da esiti di toxoplasmosi.Le e' stata prescritta una oct per indagare ulteriormente.

In relazione alla possibile toxoplasmosi, per quanto riguarda la gravidanza, la madre non era immune da toxo, ma allo stesso tempo non è mai risultata positiva, neppure alla gravidanza successiva. Al tempo stesso, prima di questo periodo in cui strizza gli occhi, la bimba sembra non aver mai avuto problemi di vista o di mal di testa, ad esclusione di un leggero caso di congiuntivite dopo un weekend in montagna.

Per il danno retinico, può essere effettivamente un danno da toxoplasmosi senza altri sintomi evidenti? ci possono essere altre cause?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore

MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante.
Controlli le Linee Guida per l’uso dei consulti online, non vorrei che lei stesse violando la privacy di un suo parente ...



comunque in generale
una corioretinite specifica da toxoplasma ha una immagine ben chiara e patognomonica
per cui e’ quasi impossibile per un medico oculista sbagliare diagnosi

per fortuna nel caso che lei cita
non ha interessato la zona maculare
in genere la zona maculare e’ interessata proprio nelle forme congenite...



LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 641XXX

la ringrazio per la risposta. ho verificato la policy e non ci sono problemi.

ma se si dovesse trattare effettivamente di toxoplasmosi, è possibile che rechi un danno alla retina senza nessun altro segno tipo febbre o altro?

inoltre, mi pare di capire che il rischio della toxoplasmosi è che resti latente e poi si manifesti con ulteriori danni in futuro. E' corretto? conviene quindi fare degli esami del sangue per capire quale è la situazione?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
sue domande

risposta si certo

1) ... possibile che rechi un danno alla retina senza nessun altro segno tipo febbre o altro?


Risposta
si certo

2) mi pare di capire che il rischio della toxoplasmosi è che resti latente e poi si manifesti con ulteriori danni in futuro. E’ corretto?

Risposta
SI

3) conviene quindi fare degli esami del sangue per capire quale è la situazione?

Risposta
SI

La toxoplasmosi è una malattia infettiva causata dal Toxoplasma gondii, un protozoo che può avere forma congenita e infettare ll'embrione e il feto, oppure forma acquisita e infettare uomini e animali adulti.

Il toxoplasma, è un microorganismo unicellulare di forma ovale, che conferisce immunità mediante gli anticorpi che si sviluppano a seguito dell'infezione.

Il parassita ha tre forme: trofozoiti, che invadono tutte le cellule, cisti, presenti nei muscoli, nel miocardio e in altri organi, le quali trasmettono l'infezione, e oocisti, che si trovano solamente nei gatti, vengono eliminate con le feci e
sono infettanti per molto tempo.


buona serata
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333