Utente 392XXX
buongiorno dottori,

Ho 33 anni e come da titolo soffro di questo disturbo, ad oggi è il terzo attacco che mi capita. l'ultimo è avvenuto circa 7-8 mesi fa.
Quattro giorni fa, come di consueto, vista appannata. Ho fatto misurare la pressione occhio destro e questa risultava 33.
L'oculista mi ha prescritto Moduretic il primo giorno, Diamox 1 pasticca mattina e sera il secondo giorno, mezza mattina e sera il terzo giorno + Vistagan collirio mattina e sera.
Il Quarto giorno (ieri) ho fatto il controllo e tutto è risultato normale con una pressione all'occhio destro di 12.
Dovrò continuare a prendere mezza pasticca di Diamox anche oggi e domani.

Pensavo che ormai la fase acuta fosse passata, ma stamattina, alzandomi, mi accorgo che la vista è di nuovo appannata, quindi probabilmente la pressione si è rialzata leggermente.
Ho messo le gocce, l'appannamento è quasi sparito.

Durante l'ultimo attacco (quello di 7-8 mesi fa) non ci fu una ricaduta dopo il miglioramento, anche se c'è da dire che l'ultima volta fu trattato in fase finale e cioè quando ormai il peggio era passato.
Stavolta invece sono intervenuto ai primi sintomi.

E' strano perchè al momento mi sto ancora curando e quindi non capisco il perchè di una ricaduta, in più le gocce "dovrebbero" servire a mantenere la pressione nella norma.
Forse questo peggioramento è da considerarsi normale, proprio perchè il disturbo è stato trattato dall'inizio e deve ancora finire di fare il suo corso ?
Il primo attacco che ho avuto non fu curato e sparì da sé nel giro di un paio di settimane.

Sono un po' preoccupato e purtroppo non potrò vedere l'oculista fino a martedì, potete darmi qualche informazione in merito ?

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
4% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
E' come dice lei, il disturbo, anche e trattato correttamente, deve avere il tempo di fare il suo decorso.
Purtroppo la Possner Schlossman è una malattia piuttosto fastidiosa, non tanto per la sua gravità ( una volta diagnosticata con le terapie attuali si possono combattere efficacemente le ricadute ), ma perché non è ancora attualmente possibile prevenire tali ricadute.
La cosa migliore è, come già lei sta facendo, recarsi immediatamente dallo specialista alla comparsa dei primi sintomi, seguendo poi scrupolosamente le indicazioni del medico.
Cordialmente