Utente 393XXX
Ho sempre avuto problemi di erezione. E' possibili derivi da un'errata masturbazione? Mi spiego meglio: fin dai periodi prima dell'adolescenza avendo una fimosi, sentendomi più sicuro dato che non sentivo dolore prendevo solamente la parte finale del prepuzio con la mano e la "stuzzicavo" ed anche senza erezione riuscivo ad eiaculare, negli anni ho proseguito questa cosa fino a diventare più grande e approcciandomi ai rapporti sessuali veri e propri ho sempre riscontrato problemi di erezione e dolore, senza ombra di dubbio la parte psicologica è presente, però questo dettaglio può influire sull'erezione? Tutt'ora se mi masturbo eiaculo anche con il pene flaccido. Nota importante: ho eseguito una frenuloplastica qualche anno fa ma tutt'ora quando il pene è in erezione completa (soprattutto in quelle notturne) il glande solo con una spinta manuale esce fuori, vedendo molti porno invece vedo che il glande esce esternamente autonomamente, possibile che io non abbia la pelle prepuziale non allenata? Altro dato importante, durante la fellatio provo un po' di dolore al glande per l'elevata sensibilità il che non mi permette di "godere" del momento e l'erezione è ben lontana, leggevo sul web della "traumatic masturbation syndrome" ma è leggermente differente dalla mia situazione però credo ci siano evidenti collegamenti. Ho un pensiero fisso tutto il giorno e risolverlo in qualche modo mi aiuterebbe moltissimo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,allontani i fantasmi e prenda atto che,se il prepuzio,in erezione,scivola sul glande,indipendentemente dallo stimolo e dalla volontarietà o meno della manovra,non é pensabile che vi possano essere problemi meccanici . Analogamente,le modalità della masturbazione non mi sembra possano essere responsabili del deficit erettile legato alla sensibilità,mentre la frenuloplastica può giocare un ruolo,anche se limitato a specifiche modalità di coito.Non fa alcun cenno a terapiefarmacologiche locali e/o sistemiche.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Non crede che provando dolore sul glande in alcuni momenti (fellatio non praticabile, non provo piacere, solo dolore) possa influire sul mio stato erettivo? E che nel presente, anche durante la masturbazione, l'eiaculazione con il pene non eretto sia un problema? Come posso avere rapporti con una partner se non ho un'erezione spontanea?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...l'andrologo é un sessuologo medico che,comunque,fa riferimento alla diagnosi,basata sull'esame obiettivo e su indagini ematichimiche (ormonali) e strumentali (ecodoppler penieno dinamico).
Le consiglio,quindi,di contattare uno specialista reale.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Il mio andrologo mi ha fatto fare l'ecografia peniena di base non dinamica, ha commesso un errore? Ho fatto anche le analisi testosterone ecc, tutto ok, apparte la prolattina leggermente alta, un varicocele trascurato da anni può creare problemi?
Di cause ce ne potrebbero essere un'infinità, sulla base di due test (di una di base) è possibile arrivare alla conclusione "stai bene è solo una cosa mentale".
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a mio parere,le indicazioni legate all'ecodoppler penieno basale sono molto limitate.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2015
Salve,
Ho effettuato l'ecodoppler penieno dinamico, il risultato è che un ottimo afflusso di sangue al pene, ma allo stesso tempo un po' di sangue se ne va, il dottore mi ha detto che potrebbe essere causa psicologica, potrebbero esserci altre cause?
Un altro fattore importante riscontrato è che ho una leggera fimosi e forse devo fare una circoncisione parziale, la mia domanda a questo punto nasce spontanea, la mancanza di sensibilità, in quanto il pene in erezione più che altro rimane chiuso, può causare questa perdita dell'erezione? E' fondamentale "sentire" con il glande la partner nel momento della penetrazione, o non c'entra nulla con il mantenimento dell'erezione?