Utente 294XXX
Buongiorno, le scrivo per chiedere un parere riguardo ad alcune questioni in merito a questo intervento. Premetto che non sono stato molto soddisfatto dal comportamento del mio urologo che nemmeno sapeva della mia presenza in ospedale per l'intervento e il giorno dopo alla dimissione si è limitato a dirmi si faccia un ecocolordoppler e spermiogramma tra 10 mesi.
Ho fatto un intervento di embolizzazione per varicocele di terzo grado sinistro a metà ottobre però la settimana dopo sono stato chiamato per fare un altro intervento di exeresi di una parte del canale anale per un AINIII e non ho potuto rinunciare perché aspettavo da gennaio. L'intervento è stato fatto in anestesia spinale e 10 giorni dopo quello del varicocele.
Ora i miei dubbi sono questi:
- questo secondo intervento può aver creato problemi al primo?
- mi sono stati prescritti dei semicupi con acqua tiepida e amuchina, possono creare problemi visto che parte dello scroto un po' è immersa o devo cercare di tenere i testicoli fuori dall'acqua?
- l'ecocolordoppler e lo spermiogramma sono meglio farli prima di 10 mesi per controllare la situazione oppure è questa la prassi per un intervento di embolizzazione?

Mi scuso per le domande se sono stupide e ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Salve

mi permetto di risponderle lasciando spazio comunque ai colleghi radiologi interventisti

per i primi due punti non dovrebbe esserci nessun problema

il controllo con ecocolordoppler dei vasi spermatici e lo spermiogramma si consiglia di solito a sei mesi

un caro saluto e ci tenga informati sulla sua convalescenza