dita  
 
Utente 290XXX
Buongiorno e grazie per il magnifico servizio offerto.
cerco di essere sintetico: da circa 60 giorni gessatura a seguito intervento ricostruzione tendine Achille. In generale ho sempre avuto sensazioni positive, nelle ultime 48 ho notato dolore abbastanza particolare al polpaccio, sensazioni di calore che va e che viene al polpaccio e al piede, e un colorito mutato delle unghie verso un blu blando ma nettamente diverso dal colore delle unghie dell'altro piede libero da tutori.
questo avviene quando sono in verticale, per poi praticamente scomparire quando sono con la gamba anche solo leggermente sollevata verso l'orizzontalità.
Visto il modificarsi delle condizioni ieri sera sono stato visto al ps della mia città dove mi hanno rimosso la parte anteriore del gesso dicendomi che potevo cominciare a camminare quando fossi pronto con le calzature adatte (tacco 4 cm da abbassare ogni settimana).
Siccome oggi i sintomi persistono nonostante una parziale liberazione dalla gessatura, e sento anche come il sangue fluire in su e giù anche quando sono fermo, non sono molto rassicurato dall'esito del referto della serata di ieri che descriveva sostanzialmente una situazione normale senza segni clinici di flebiti o TVP.
Quindi nessun accorgimento se non "quando le dita diventano blu" solleva l'arto.
vorrei un confronto e un parere da parte vostra.
mille grazie anticpatamente
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di poterLe fornire a distanza valutazioni più significative e rassicuranti di chi ha avuto la possibilità di osservarLa dal vivo.
La persistenza di un dubbio riguardo una alterazione di origine vascolare potrebbe consigliare l'esecuzione di un ecocolordoppler.
[#2] dopo  
Utente 290XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno e grazie per la sua risposta.
comprendo evidentemente l'impossibilità di risposte puntuali e non ho scritto per avere una rassicurazione psicologica, ma secondo la sua ratio, la considera una condizione nella norma nel contesto descritto o ravvisa qualche anomalia?

A quali sintomi precisi dovrei fare riferimento per far scattare l'allerta per approfondimenti diagnostici (ecocolor doppler).

mille grazie e mi scusi l'insistenza
cordialmente