Utente 230XXX
Salve,
ho 48 anni e sono 1.88 per 98 kg
qualche tempo fa mi sono accorto di avere dei problemi con la pressione minima un pò alta...
prendo una mezza pasticca la mattina e ho cambiato dieta e in questi mesi la minima è stata sempre sotto gli 85...
alcuni giorni fa però la minima era di 91, oggi l'ho misurata due volte ed era di 133/96...
faccio notare che ieri sera ero molto agitato pensando alla misurazione della pressione e ho dovuto prendere un calmante
poi mi sono calmato l'ho rimisurata ed era 121/84...
premetto che le misurazioni sono sempre fatte con l'apparecchio che si mette al polso, che so non sono molto affidabili, ma il medico dice che sono solo valori indicativi...
tenete conto che una volta mi segnò 140/120, rimisurata subito dopo 120/90 e ancora dopo 120/83...
il mio medico dicono tutti che è molto bravo, ma non vorrei fosse un pò facilone...
certo lui fa il medico da 35 anni e io non ne so nulla, ma vorrei avere un opinione in più al riguardo...

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
La pressione fisiologicamente si alza temporaneamente in condizioni di tensione emotiva, o quando si fanno sforzi. Se poi si a summe una terapia, il tempo passato dall' assunzione della pastiglia conta. Per questo si consiglia di misurarla sempre in tarda mattinata, o a metà pomeriggio, dopo essere rimasti seduti o distesi tranquilli per almeno 15 minuti.
Se i valori (in diversi giorni) risultano davvero elevati, si può sempre fare un monitoraggio delle 24 ore per verificare se la terapia vada adeguata.