Utente 707XXX
Buongiorno gentili dottori,
vi scrivo per avere un consulto in attesa della visita proctologica di controllo prevista a dicembre
mi trovi in questa condizione:
nel 2009 sono stato operato per la rimozione di una fistola coccigea
dal 2010 ho una ragade anale che non ho mai operato, la tratto con dilatori e proctolyn quando si infiamma
A luglio a seguito di un trattamento chemioterapico, ho avuto un ascesso coccigeo inizialmente si pensava ad una recidiva della fistole coccigea, ma a seguito di drenaggio dell ascesso a distanza di di un mese e mezzo l’ ecografica in zona coccigea non ha riscontrato alcun tipo di problematica.
Il pensiero che mi tormenta da qualche tempo è questo:
è possibile che la ragade si sia complicata a tal punto da aver creato una fistola che abbia sfogato in zona coccigea? Se fosse così però l’ecografia l’avrebbe evidenziato gisuto?
Si tenga presente che non avverto dolore nell ano, solo bruciore e non sono presenti perdite ematiche neanche nella fase acuta.
Vi ringrazio per il vostro tempo
saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
di certo si tratta di due patologie differenti: ragade anale e ascesso in regione coccigea.
La ragade anale di solito è secondaria alla stipsi e di solito la lacerazione a carico della mucosa anale si ripara spontaneamente, salvo trattare il problema dell'alvo.
L'ascesso in regione coccigea potrebbe essere correlato ad una recidiva del sinus pilonidalis. L'ecografia non è di solito diagnostica per il sinus pilonidalis, visto che si tratta di un annidamento di peli e non di una vera e propria cisti. I peli che si trovano all'interno della pseudocisti sono responsabili di una reazione da corpo estraneo.
Pertanto, visto il precedente episodio di ascesso, le consiglio di mantenere pulita la regione sacrococcigea e di provvedere alla rimozione dei peli superflui.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 707XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore per la sua celere e gentile risposta
seguirò il suo consiglio.
Grazie!
buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
A sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Buona giornata.