Utente 841XXX
buon giorno,mi chiamo marco e espongo il mio problema. tornato dalle vacanze ho avuto una forte bronchite, il mio medico di famiglia mi ha prescritto siringhe e antibiotici per 5 giorni. (non ricordo i nomi). dopo questo ciclo,la bronchite è scomparsa ma sono comparse bollicine intorno le dita(come quelle del sudore)e il mio pene iniziava a bruciare un po' sul prepuzio diventando un po' rosso e secco dandomi problemi nel scoprire il glande. sono andato dal medico e dermatologo,che mi ha prescritto per le mani crema elocon e crema triderm . e per il pene previsone latte ,le mani sono andate migliorando,le bollicine si sono pian piano rotte,seccate e sparite,mentre il pene ha peggiorato dandomi problemi nel scoprire il glande e ancora rossore. il medico di famiglia mi ha prescritto una cura completa,sempre previsone latte mattina e sera,poi sporanox per 4 giorni mattina e sera,e diflucan 2 pillole una al giorno per 2 giorni.oltre a saugella shoap per l' igiene. le cose sembravano migliorate,ma finita la cura la secchezza del prepuzio con un po' di rossore è rimasta, il glande non è quello di prima ma mi sembra come se fosse ricoperto da una pelle diversa,lucida,e provo ancora bruciore quando lo scopro quindi non posso ne avere rapporti ne creder di aver superato il problema. ho smesso di usare previsone perche credo che secchi troppo,ma vorrei uscirne nel piu breve tempo possibile da questa situazione analoga e imbarazzante. cosa posso fare? il medico di famiglia dice che è questione di batteri,di rapporti avuti,mentre il dermatologo da la colpa al medico dicendo che è colpa dell antibiotico. in tutto questo quello che ci sta rimettendo sono io. spero in una vostra risposta nel piu breve tempo possibile,so che al 90% dovrei farmi ri visitare,ma non vorrei fare da cavia umana nei loro litigi. cordiali saluti.oltre questo,il freudulo o filetto presenta un piccolo buchino,come se volesse rompersi,ma non mi è mai capitato .forse questa è l' unica cosa normale della situazione. buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,"a naso",potrebbe anche trattarsi di una reazione all'antibiotico con successiva candidosi.In tal caso il "duello" terminerebbe alla pari...E' chiaro che questa e' un'ipotesi che andrebbe confermata da una visione diretta e non mediatica.Se non ha fiducia cambi specialista di riferimento o segua il consiglio di chi ha avuto il privilegio di visitarLa.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 841XXX

Iscritto dal 2008
lunedi andro' a fare un altra visitina,nel caso cambio specialista ,quello che noto è che la fine del prepuzio sembra un po' gonfio,screpolato e brucia,nel scoprire il glande noto che riesco a scoprirlo tutto tranquillamente,ma non piu come prima,nels enso che il prepuzio si arrotola giusto all inizio del glande,come se la fine del propuzio sia diventato poco elastico quasi come se me lo stringesse,ovviamente facendo la doccia e lubrificandolo va meglio e noto sempre un rossore esteso intorno alla fine del prepuzio. se fosse reazione all antibiotico credo che la cura data sia stata piu una cosa negativa che benefica, se fosse candidosi come posso curarla? specialmente rossore e secchezza finale che rende fastidiosa questa cosa? premetto che sono passate anche 2 settimane dal verificarsi del problema,e mi sta creando diversi problemi sociali,perche evito di avere rapporti e la cosa non mi garba tanto.ovvio che la salute è la prima cosa,ma come uscirne? ho paura che mi imbottiscano ancora di farmaci,facendomi spendere tanti soldi a vuoto,visto che la situazione è migliorata ma il risultato è scadente.cosa mi consigliate? scusate il mio ripetermi,cordiali saluti buon lavoro.