Utente 398XXX
Salve e' la prima volta che scrivo perche' ho un dubbio, provo a fare un quadro generale della mia storia,adesso ho 26 anni,mai avuto malattie "importanti" sempre fatto sport fino a 16/17anni anche se sono stato fino a 21 anni in sovrappeso e anche obeso (sono arrivato a pesare oltre 130 kg) per anni ho fatto uso di droghe leggere e sporadicamente di droghe pesanti tutto fino a 21 anni da li in poi passai un brutto periodo con ansia generalizzata che duro'qualche mese in cui sviluppai una forte ipocondria per poi passare progressivamente dopo aver fatto visita cardiologica/analisi de sangue e lastra hai polmoni e risulto' tutto nella norma, avevo solo la pressione un po alta 90/140 che si stabilizzo quando iniziai a dimagrire fino ad arrivare a 85 kg (sono alto 1,85 mt) smisi di fare uso di droghe leggere e pesanti ma continuai e continuo a fumare sigarette...passano 5 anni e da questa estate che ho sintomi strani tutti riconducibili all'ansia sicuramente ma a parte il fatto che dopo 6 mesi non sono passati ho il dubbio che il mio cuore ha qualcosa che non va', premetto che nell'ultimo anno sono andato due volte al pronto soccorso pensando di stare per morire dove mi hanno fatto ecg e tutte e due le volte a detta del dottore oltre a una bella tachicardia non avevo niente,mi dismisero dicendo che era solo ansia...il problema e che non mi sono tranquillizzato perche' ogni tanto sembra che il cuore salti un battito,mi affatico facilmente e la notte poco prima di addormentarmi sporadicamente mi succede che mi sveglio di soprassalto con una sensazione di mancanza di aria e tachicardia e un paio di volte anche un sudore improvviso...decido di andare dal medico il quale senza alzarsi dalla sedia mi ha detto che non ho niente che e' solo ansia e alla mia richiesta di farmi fare accertamenti al cuore e polmoni mi ha risposto di no dicendo che i polmoni avendo ossimetria al 99% stavano bene e che le lastre non si devono fare senza motivo perche' fanno male,e per il cuore avendo fatto 2 ecg negli ultimi mesi e 5/6 negli ultimi anni per lavoro e concorsi il mio cuore non aveva niente e mi ha segnato le analisi di routine con aggiunta quelle della tiroide..la mia domanda essendo io ignorante in materia e' puo' un ecg stabilire' una buona funzionalita' globale del cuore ho magari dovrei fare altri test privatamente ? Ringrazio in anticipo chiunque mi dia informazioni utili e mi scuso per essermi dilungato.p.s. complimenti per quello che fate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei riferisce parrebbero degli attacchi di panico, che spesso sono slatentizzati dall'uso di droghe.
Puo' ovviamente eseguire per sua tranquillita' un ECG sotto sforzo ed un ecocardiografia, ma se lei fuma significa che non ha realmente paura per la sua salute, dal momento che sa benissimo che fumando aumenta notevolmente il suo rischio di morte improvvisa, ictus, infarto e di cancro.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Dottore,innazitutto la ringrazio tanto per la celere risposta e sono d'accordissimo con lei sapendo i rischi che corro da tabagista infatti sto provando a smettere ma non e' facile mi creda sono riuscito a smettere di fare "tutto" compreso bere alcolici (lo faccio molto di rado e in basse quantita') mangio in modo abbastanza sano (tanta frutta e verdura,poca carne,pochissimi dolci e cairboidrati prevalentemente integrali)ma la nicotina e' una brutta bestia,comunque per tranquillita' dopo le feste faro' una visita come lei ha consigliato, anche se ritornando alla mia domanda mi sembra di capire dalla sua risposta che se gli ecg sono stati negativi posso stare abbastanza tranquillo giusto ?
Grazie ancora e le auguro serene feste.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
per niente
dopo qualche settimana sospendendo il fumo otterrà una percentuale di rischio di morte improvvisa pari al non fumatore
dopo qualche anno , mi pare sei, ma non ne sono certo, il rischio di cancro ritornera a valori normali
che non sono zero ovviamente ma molto bassi
saluti

cecchini