Utente 620XXX
gentili dottori, salve.
vorrei chiedervi un parere, premettendo che ho già chiesto consiglio col mio ginecologo (ora vi spiego perchè proprio al ginecologo!) e alla farmacista.
ho purtroppo il brutto vizio di mangiarmi le unghie, per fortuna non talmente tanto da farle sanguinare (cosa che da piccina invece facevo), ma abbastanza perchè talvolta senta la prima falange "indolenzita".
una di questa unghie deve essere ri-cresciuta un po' storta suppongo, anche se non si vede, perchè la carne intorno, soprattutto a sinistra, si è gonfiata molto, duole e scotta.
non sono corsa subito in farmacia, perchè sono in gravidanza, alla 22esima settimana, e quindi ho voluto chiamare prima il medico di base, per chiedergli cosa potessi prendere che non facesse male al bimbo.
il medico di base non mi ha risposto, allora ho telefonato al ginecologo.
lui mi ha detto di mettere del gentalin in crema, che male al bimbo non fa per un uso così ristretto.
allora sono andata in farmacia, l'ho preso, e mi hanno anche consigliato di fare dei lavaggi al dito con acqua e amuchina.
qual'è il problema?
che prima dell'inizio della terapia (che seguo ormai da 24 ore) il dito faceva male solo se toccato.
ora. oltre ad essere gonfio, con la pelle tesa e calda, ugualmente a prima, fa male costantemente. non è un male terribile, ovvio, ma considerando quello che è.. è pure troppo forte!!
volevo chiedervi se la terapia indicata secondo voi è corretta (il dito è gonfio, ma non presenta alcuna lesione),
il motivo dell'aumento del dolore,
e a che tipo di medico rivolgermi nel caso non iniziasse a migliorare.
un dermatologo? il medico di base? il pronto soccorso?
non ne ho proprio idea!!

forse è una richiesta un po' stupida, ma in questa gravidanza me ne stanno capitando un bel po'.. minacce d'aborto nel primo trimestre, 2 estrazioni dentarie.. più le varie nausee e malori classici.
quindi vorrei liberarmi di questo ulteriore fastidio il prima possibile!
spero possiate capirmi e aiutarmi.
vi ringrazio!
[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
ne parli ancora con il suo medico di base perchè è e deve essere il suo referente dei suoi problemi medici. Le posso dire di non sottovalutare le piccole infezioni del letto ungueale perchè hanno una modalità di diffusione molto particolare e spesso rapida.
CAri saluti
Dr.Claudo Bernardi
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it
[#2] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
dottor bernardi, innanzitutto grazie per la velocissima risposta!
il medico di base allora, perfetto!
questa mattina il dito duole ancora, ma un po' meno, spero che il gentalin abbia iniziato a fare effetto.
devo ammettere che dicendomi della diffusione rapida di questo tipo di infezioni mi sono spaventata un pochino! però volevo precisarle una cosa.
probabilmente l'ha già capito, ma con la parola "letto ungueale" mi è sorto il dubbio, quindi preferisco chiarire. se fossi già stata chiara precedentemente.. avrò perso un minuto!! :)
non è l'unghia ad essere infetta, è il "di fianco" della falange che si è gonfiato, scotta e la pelle è lucida e tesa. quasi come fosse un piccolo piccolo ascesso.
magari è la stessa cosa.. magari no! bo?

posso chiederle per quanto tempo ancora dare il beneficio del dubbio all'efficacia della pomata prima di rivolgermi al medico di base?
un saluto!
S.
[#3] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
dottor bernardi, innanzitutto grazie per la velocissima risposta!
il medico di base allora, perfetto!
questa mattina il dito duole ancora, ma un po' meno, spero che il gentalin abbia iniziato a fare effetto.
devo ammettere che dicendomi della diffusione rapida di questo tipo di infezioni mi sono spaventata un pochino! però volevo precisarle una cosa.
probabilmente l'ha già capito, ma con la parola "letto ungueale" mi è sorto il dubbio, quindi preferisco chiarire. se fossi già stata chiara precedentemente.. avrò perso un minuto!! :)
non è l'unghia ad essere infetta, è il "di fianco" della falange che si è gonfiato, scotta e la pelle è lucida e tesa. quasi come fosse un piccolo piccolo ascesso.
magari è la stessa cosa.. magari no! bo?

posso chiederle per quanto tempo ancora dare il beneficio del dubbio all'efficacia della pomata prima di rivolgermi al medico di base?
un saluto!
S.
[#4] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Fossi in lei andrei a farmi visitare .....
Dr. Bernardi
[#5] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
già fatto dottore!! :)
alla fine sono andata proprio ieri pomeriggio.
il medico mi ha prescritto bagni al dito con acqua molto calda e a seguire gentalin, 4 volte al dì.
ha detto che l'ascesso (perchè di ascesso si tratta) si riassorbirà o "scoppierà".
posso chiederle, solo se ha tempo, è giusto una curiosità, come potrebbe fare a "scoppiare", visto che la pelle è completamente integra?
non ho pensato di chiederlo al mio dottore, e ora sono curiosa!
comunque le voglio dire che dopo i "bagni" di ieri e oggi è già parecchio più sgonfio e fa molto meno male.
quindi suppongo si stia riassorbendo!
la ringrazio tanto!
S
[#6] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Diciamo che spesso è utile un piccolo taglio per consentire un rapido drenaggio del pus... Inoltre è utile sciogliere del sale insieme all'acqua calda per i bagnoli.
C.B.
[#7] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
dottore..
sono io che sono un po' tonta!! :)
ce lo aggiungo il sale, è che non ho pensato di scriverlo!
grazie per avermi anche chiarito il dubbio.. è stato molto molto gentile e disponibile!!
un saluto,
S
[#8] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Il sale deve aggiungerlo in maniera da creare una soluzione sovrasatura, cioè deve essere presente del sale non sciolto sul fondo.
C.B.