Utente 398XXX
Ho avuto un pneumotorace spontaneo sinistro nel gennaio 2014 con calcaggio .. Sono stato 25 giorni in ospedale.. Volevo chiedere se ci potrebbe essere una ricaduta essendo incollato in un certo modo il polmone..quando cambia il tempo mi sento una fitta nella cicatrice.. Ho molte piu pulsazioni al cuore di prima che mi operassero.. La notte non riesco a anbassarmi con tutto il corpo senza almeno 2 cuscini avendo una sensazione di respiro affannato.. Devo fare degli esercizi per aprire di piu i polmoni? Ma per quanto riguardano i punti freschi all interno,dopo quanto si rimarginano? A cosa devo stare attento per non avere una ricaduta? Posso fare palestra?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Letizia Vita
20% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2015
Dal 2014 ad ora tutte le suture sono ben consolidate!
Raramente dopo una pleurodesi chimica con talco (talcaggio)possono verificarsi delle recidive.
Queste però accadono se non sono state resecate le bolle che erano causa dello pneumotorace.
Alcuni pazienti riferiscono il dolore trafittivo al torace anche molto tempo dopo l'intervento. Non è detto che a questo dolore possa corrispondere uno pneumotorace e comunque anche se dovesse avvenire, le aderenze impediscono che il polmone collassi completamente. Una radiografia del torace in questi casi puó chiarire il dubbio. Per ciò che riguarda la respirazione ho visto che
molti ragazzi dopo l'intervento assumono una posizione scorretta , curva verso il lato operato, che viene sottovalutata inizialmente e che successivamente può compromettere la meccanica respiratoria. Le consiglio pertanto una rivalutazione pneumologica e fisiatrica al fine di migliorare questo aspetto.