Utente 398XXX
Buongiorno, ringrazio anticipatamente chiunque risponda, ho un grave problema che non riesco a risolvere nonostante sia stata da diversi specialisti sono a 38 settimane di gravidanza ed è dall ottava che sono perseguitata dalla candida albicans; non ho un giorno di pace e ad ogni cura si ripresenta in modo violento con perdite che ripartono bianche per continuare sul giallo e terminare sul verde anche molto abbondanti con prurito interno ed esterno alla vagina e rigonfiamento delle labbra tanto da faticare a inserirvi ovuli o il semplice dito.
Sono stata da una nutrizionista e seguo una dieta anti candida dall inizio del settimo mese di gravidanza con fermenti lattici orali ( enterelle mattina e femelle la sera ) non uso asciugamani ma garze mono uso dopo il bidet non ho rapporti sessuali ho usato: serta die, ab300, meclon1000, bactocin e normogin per la flora batterica e infine gyno canesten per 14g+bactocin i seguenti 6 ma niente...ogni visita e ogni tampone rivela forte presenza di candida albicans.
Prima della gravidanza ho avuto episodi di vaginiti batteriche e cistiti ma mai candida non so più che fare sono disperata uso solo biancheria di cotone che faccio bollire per lavarla e gli abiti sempre a 90 gradi con napisan cos altro mi consigliate?
Ringrazio tantissimo chi può aiutarmi anche solo a provare sollievo
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Gangarossa
20% attività
0% attualità
0% socialità
PONTE SAN PIETRO (BG)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gentile utente, un aumento nelle perdite vaginali è un cambiamento fisiologico della gravidanza.

Nel suo caso però, potrebbe essere utile una terapia topica della candidosi vaginale con imidazolo per una settimana.

Consulti il suo ginecologo prima di intraprendere una qualsiasi terapia.