Utente 398XXX
Buongiorno, volevo chiedere informazioni per mia suocera, non per me. E' da piu' di un mese che soffre di dolori alla schiena e al basso addome. Visite urologiche hanno escluso presenza di calcoli e visite ginecologiche hanno escluso presenza di problemi a livello ginecologico. La Tac e colonoscopia hanno escluso problemi al colon.
Mia suocera ha 60 anni, 1,55 credo sia un po' sovrappeso (molto sopra la norma), fumatrice, diabetica.
Ora ha eseguito una risonanza magnetica con la seguente diagnosi: metto la sintetizzata, ma avrei anche la specifica.
II-III stadio L1/2, L4/5 osteocondrosi intervertebrale, L4/5- L5/S1 artrosi articolare, disco circolare piegato, lieve stenosi spinale centrale L4/L5. Lipomatosi epidurale, sacca durale deformata L5/S1livello, probabile stiramento radice nervosa.
Il medico di famiglia dice che non e' niente, ma non capisco perche' se hanno scritto una pagina di diagnosi non sia niente.
Vi ringrazio per il vostro consulto in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Il riassunto della risonanza descrive grossolanamente la presenza di alterazioni di carattere artrosico-degenerativo a carico del passaggio lombosacrale la cui entità può essere definita solo dopo diretta valutazione delle immagini e correlando tali reperti ad un accurato esame obiettivo della colonna vertebrale lombare e degli arti inferiori la cui innervazione è strettamente correlata al quadro lombare.
Consiglio pertanto di effettuare una visita ortopedica per patologie della colonna vertebrale se la sintomatologia è persistente.