Utente 315XXX
Gentilissimi dottori, prossima settimana mia figlia di 7 mesi dovrà sottoporsi a operazione chirurgica per un'ernia inguinale sinistra. Abbiamo scoperto l'ernia inguinale quando la bimba aveva 1 mese e mezzo siamo subito corsi al pronto soccorso e dopo essere stata visitata dal pediatra ha diagnosticato ernia inguinale ma di non preoccuparci perchè rientrava manualmente, ma che comunque sarebbe stato sicuramente necessario intervento chirurgico e ci ha detto di andare a fare una visita da un chirurgo pediatrico, stessa diagnosi ha fatto poi la nostra pediatra. Dopo 1 settimana siamo andati a fare la visita dal chirurgo pediatrico che ovviamente ha confermato la diagnosi di ernia inguinale da operare non urgente, visto anche i pochi mesi della bambina, poi ci ha spiegato e istruito in caso l'ernia si strozzasse. Ci ha messo in lista di attesa e siamo stati chiamati per la prossima settimana come ho detto prima la bimba ha 7 mesi. La mia domanda è 7 mesi sono un'età giusta per l'intervento considerando la non urgenza dello stesso? L'anestesia è ben supportata a questa età pediatrica? Di solito come viene eseguito l'intervento di ernia inguinale? Viene inserita una retina come negli adulti? Saranno tutte domande che porrò lunedì quando andremo a fare la visita pre operazione ma gradirei ricevere anche un vostro riscontro. Non vi nego che sono molto in ansia...
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e vi ringrazio anche per il lavoro che ogni giorno svolgete per rispondere su questo utile portale.
Grazie e buon Anno

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Salve,
l'indicazione all'intervento e' corretta visto che le ernie inguinali possono andare incontro ad intasamento e richiedere un intervento urgente. Pertanto, in presenza di un'ernia inguinale in un lattante e' molto importante eseguire l'intervento in elezione, visto che viene eseguito in regime di Day Surgery con dimissione nello stesso giorno dell'intervento.
L'anestesia viene ben tollerata dai bambini, anche se di 7 mesi.
Non viene posizionata nessuna retina, visto che il difetto e' legato alla persistenza del dotto peritoneo-vaginale e non ad una debolezza della parete muscolare.
Ovviamente, per i dettagli dell'intervento riceverete tutte le informazioni dal chirurgo curante.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dr. Olivieri la ringrazio per il tempo dedicatomi nel rispondere, abbiamo fatto questa mattina esami sangue ed elettrocadiogramma, visita pediatrica, visita con il chirurgo che ci ha spiegato l'intervento e visita con anestesista.
Il chirurgo ci ha spiegato l'intervento come ha detto lei e poi ci ha detto che andranno a ispezionare con una piccola telecamera anche il lato destro per vedere se l'ernia è presente anche li, ci ha detto che questo passaggio sarà effettuato solo se attuabile al momento.
Per quanto riguarda l'anestesia la piccola aveva un valore di CPK un pochino alterato di poco sopra il valore consentito, gli anestesisti non vi hanno dato peso più di tanto ma ci hanno spiegato che effettueranno una anestesia endovenosa non con mascherina. L'intervento è in programma per domani mattina sarà la prima. L'iter riportato le sembra corretto?

Grazie ancora per le risposte
buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
L'iter e' corretto, così come la scelta del tipo di anestesia in considerazione del valore della CPK.
Per quanto riguarda l'esplorazione controlaterale, per mia esperienza non la eseguo se non vi sono segni di ernia inguinale.
Buona serata.
[#4] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Questo valore del CPK di poco sopra il limite è da considerare pericoloso? Non ho approfondito con gli anestesisti questo perchè non ci hanno dato molto peso però lo farò sicuramente con la nostra pediatra una volta effettuato l'intervento. Da cosa potrebbe dipendere questa alterazione di tale valore?
La ringrazio nuovamente per il tempo dedicatomi, grazie davvero

Buona serata a lei
[#5] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Salve,
il valore di poco sopra il limite non è da considerare pericoloso, ma sicuramente a distanza dall'intervento Le consiglio di ripeterlo. I valori molto elevati di CPK, invece, possono destare preoccupazione per eventuali problemi neuromuscolari.
Comunque, i valori della CPK possono essere alterati per diverse cause.
Gli anestesisti lo prendono in considerazione per il tipo di anestesia per ridurre al minimo i rischi correlati all'anestesia.
Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Olivieri come sempre grazie per le risposte esaustive e tempestive, volevo informarla che l'intervento eseguito ieri mattina è andato per il meglio, la mia piccola è stata dimessa questa mattina e siamo già a casa ora.
Grazie ancora per il tempo che mi ha dedicato e per il supporto che mi ha dato.
Saluti e buon lavoro
[#7] dopo  
Dr. Claudio Olivieri
36% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2015
Grazie e contento che tutto sia andato bene.
A sua disposizione per ulteriori chiarimenti.
Buona giornata.