Utente 399XXX
Buonasera, circa due settimane fa vidi una specie di bollicino lungo il pene, provai a strizzarlo credendo che fosse un normale bollicino bianco ma non uscì nulla. Dopo 3/4 giorni mi sono spuntati altri 4 o 5 bollicini, senza nessun tipo di fastidio (prurito, dolore o altro). Dopo altri 2/3 giorni mi insospettisco e vado dalla mia dottoressa che mi manda subito al pronto soccorso per fare una visita urgente da un dermatologo. Secondo lui potrebbe essere un herpes genitale, oramai in fase di guarigione, e per questo mi ha prescritto una crema (Aureomicina). Siccome le parole del dermatologo mi sono sembrate piuttosto superficiali, mi sono voluto informare un po di più in internet, ed ho scoperto che l'herpes di secondo tipo non si può curare e mi rimarrà a vita. Questa cosa mi ha un po' impaurito, e mi ha un po' impaurito anche il fatto che la mia vita sessuale cambierà. Premetto che io e la mia ragazza pratichiamo rapporti sempre protetti, tranne quelli orali. Lei non ha mai sofferto di nessun tipo di herpes, e siccome è un virus che viene trasmesso solo sessualmente, ne siamo rimasti sconvolti, fino ad arrivare a litigare. Adesso ho un po di domande da fare, perchè ho assolutamente bisogno di sapere determinate cose:

-La mia vita sessuale cambierà? Dovremmo sempre usare il preservativo? Possiamo frequentare del sesso orale nel momento in cui il virus non è presente?
-C'è un modo per avere la certezza che sia davvero un herpes genitale? L'esami del sangue possono andare bene?
-Quali saranno i problemi a cui andrò in contro? Quali sono i pericoli? Se un giorno decidessi di avere un figlio come faccio? Non attaccherei il virus alla mia partner?
-Cosa molto importante, siccome non ho la certezza che sia un herpes, cos'altro potrebbe essere?

Vi ringrazio in anticipo, e vi prego di rispondere a queste domande, perchè sono dubbi a cui penso giorno e notte, e una risposta da dei professionisti sarebbe la cosa migliore.
Cordiali saluti e ancora grazie!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Spero possa trarre dati utili dalla lettura del mio articolo:

http://www.latuapelle.org/rubriche/art-27-ho-contratto-un-herpes-genitale

Cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Ho già letto il suo articolo, ma non sono riuscito a trovare risposte precise alle mie domande.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le rispondo allora segnatamente:


-La mia vita sessuale cambierà?

No

Dovremmo sempre usare il preservativo?

No

Possiamo frequentare del sesso orale nel momento in cui il virus non è presente?

Si, ma considerate che esiste un periodo che si chiama "shedding asintomatico" che è presente soprattutto in chi ha recidive continue nel quale si può essere infettivi anche senza lesioni; se il pz sta bene da tempo non si considera questa eventualità (altrimenti sarebbero impossibili i rapporti)

-C'è un modo per avere la certezza che sia davvero un herpes genitale? L'esami del sangue possono andare bene?

solo in occasione delle lesioni attive e per la presenza di IgM positive (chedurano pochissimo a livello sierologico): la visita venereologica è già sufficiente alla diagnosi.

-Quali saranno i problemi a cui andrò in contro? Quali sono i pericoli? Se un giorno decidessi di avere un figlio come faccio? Non attaccherei il virus alla mia partner?

Non ci sono gravi rischi

-Cosa molto importante, siccome non ho la certezza che sia un herpes, cos'altro potrebbe essere?

Questo lo si valuta in sede di visita.

Spero di aver risolto i suoi dubbi

cari saluti

Dr Laino
www.latuapelle.it