Utente 852XXX
ho 28 anni e non ho mai sofferto di malattie respiratori...ma da ormai 4 mesi soffro di ostruzione nasale, tosse soffocante durante la notte, mal di testa, prurito auricolare...in tutto questo lungo periodo ho fatto più cure che hanno solo dato un sollievo momentaneo, finiti i vari cicli i sintomi sono ritornati tutti...
in questo lungo periodo ho fatto: rx al torace, spirometria, prove allergiche (le calssiche che vengono prescritte in primavera), prove allergiche alimentari, tampone faringeo che sono risultati tutti negativi...però dagli esami del sangue risultano: gli eosinofili a 13 e le ige totali a 644 IU/ml...inoltre dalla TC ai seni paranasali risulta: sinusite front-mascello-etmoide diffusa e setto nasale deviato...
mi è stato prescritto un tampone nasale x esame citologico...domande...
1)posso fare l'esame pur avendo interrotto solo da qualche giorno il montegen 10mg???
2)se il sospetto dell'allergologo è vero, sinusite eosinofila non allergica, come va curata???
ringraziandoVi anticipatamente, attendo Vs risposte...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
1) il citologico, o anche la analoga "conta degli eosinofili nel secreto nasale" puo' essere fatta. Il montelukast (sp.?) non influisce sulla produzione di eosinofili ma sulla risposta delle cellule ai leucotrieni.

2) francamente non lo, non ho esperienza di sinusiti eosinofile non allergiche. Noi facciamo bensi' la "conta degli eosinofili nel secreto nasale", ma un valore alto di eosinofili viene interpretato come conferma della genesi allergica.