Utente 402XXX
Salve,
ho 22 anni,sono stato sottoposto ad una circoncisione parziale, con effetti disastrosi dal punto di vista estetico e neanche cosi ottimali a livello pratico ( avevo il frenulo breve) , per riparare sono ricorso ad una circoncisione totale che ha risolto completamente i problemi funzionali ma non ha potuto asportare per intero la brutta cicatrice che si era formata a partire dall'intervento precedente , la cicatrizzazione riguardante il secondo intervento è invece ottima. Ormai sono passati 2 anni dal secondo intervento ma la cicatrice che ho dove prima avevo il frenulo non si è attenuata per niente e anzi, oltre ad essere brutta esteticamente ogni tanto si arrossa e da prurito essendoci eccessi di pelle (le classiche "palline"). Volevo chiedere quale fosse il trattamento ideale per tale situazione oppure a chi dovrei rivolgermi, se ad un chirurgo plastico oppure ad un andrologo, ho letto di diversi trattamenti medici non invasivi come la dermoabrasione o la microabrasione, le bande di silicone? Mi piacerebbe sapere in primo luogo se potessi ricorrere a qualche rimedio casalingo nonostante le cicatrici non siano più nuove, se non fosse possibile invece vorrei sapere quale potrebbe essere una soluzione e sopratutto il costo di tale situazione, essendo ancora studente se dovessi spendere 1500 euro magari potrei aspettare di finire gli studi. Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
personalmente un re- re-intervento ce lo vedo come ultima risorsa. Rimedi casalinghi non ce ne sono. Magari potrebbe valere la pena di qualche infiltrazione locale, ma bisogna vedere per valutare.