Utente 403XXX
Buongiorno, ho 30 anni e volevo fare una domanda su una cosa che ho da sempre ma che solo da poco mi rendo conto che potrebbe essere un problema. Ho già subito operazione di varicocele e in seguito di circoncisione per fimosi. Ho il pene curvo a sinistra da molti anni per non dir da sempre dato che non me lo ricordo dritto sinceramente ma la cosa non mi dà problemi per quanto riguarda i rapporti sessuali. Dopo essere stato operato di circoncisione ho preso l'abitudine di urinare seduto perché le prime volte rischiavo di fare dei disastri e bagnare ovunque. Solo recentemente però mi sono reso conto, che oltre ad aver il pene curvo ce l'ho anche molto rotato sull asse e questo l'ho notato urinando in piedi. Se ruoto il pene in modo da urinare dritto mi rendo conto che il pene è così in posizione giusta. Se lo lascio andare torna a ruotarsi verso sinistra. In erezione riesco con le mani a ruotarlo giusto ma per esempio non riesco a ruotarlo a destra. È come quindi se si fosse rotto un argine. Là domanda è questa. È un problema che può aggravarsi? Come già detto non ho problemi con i rapporti, ma avere un pene non ruotato tramuterebbe la mia curvatura a sinistra in realtà verso l'altro rendendo i rapporti magari più soddisfacenti per la partner e il problema curvatura meno evidente a livello estetico. È curabile come problema? So che là corporoplastica corregge la curvatura ma ha diversi rischi tra cui la diminuzione delle dimensioni. Sarebbe lo stesso tipo operazione per correggere la rotazione? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la correzione del recurvatum penieno,con o senza torsione sul proprio asse,presuppone sempre una contrazione volumetrica e,ovviamente,dei rischi.Non capisco perché voglia operarsi,non avvertendo alcun disagio nell'espletamento del coito.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
No ma infatti della correzione della recurvatum non mi interessa. Volevo solo sapere se è possibile correggere la torsione senza grossi rischi e quale operazione bisognerebbe affrontare. Non voglio operarmi a tutti i costi, anzi ma diciamo che qualche problema psicologico comunque lo da questo doppio problema.