Utente 381XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni, peso 90kg e sono alto 1,80 circa. A 18 anni, in seguito ad un trauma, mi hanno posizionato un endoprotesi all'aorta toracica.Le mie domande sono 2:
-Vorrei sapere quali esami si devono fare per il fallow up della protesi e con che frequenza?
-Qual'è la terapia farmacologica?
grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Xodo
20% attività
4% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

solitamente il "gold standard" per il follow-up delle endoprotesi, soprattutto se posizionate in una distretto anatomico poco esplorabile come l'aorta toracica, è l'angio TC.
Alternative da utilizzare in casi particolari possono essere l'angio RM o l'ecografia (in mani esperte consente di valutare però solo piccoli tratti della aorta).
Non esiste una tp farmacologica specifica per il mantenimento dell'endoprotesi. Per la frequenza dei controlli, vista anche la sua giovane età, mi sembra opportuno farsi seguire regolarmente dai Chirurghi Vascolari che hanno effettuato l'intervento o comunque da un centro di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
L'endoprotesi potrebbe essere la causa di una leggera ipertensione isolata ( sistolica)?
ho fatto un holter e i risultati sono i seguenti:
percentuale dei valori sistolica superiori ai limiti del periodo: 50,6%
percentuale dei valori diastolici superiori ai limiti del periodo:3,6%
pressione media : massima 130 minima 71.
Un solo picco sistolico più alto il cui valore è pari a 154, il minimo valore sistolico è stato 97.
Un solo valore diastolico massimo: 93
Un solo valore diastolico minimo: 49

Secondo voi ho bisogno di assumere farmaci o posso intervenire semplicemente regolando la mia dieta e l attività fisica?

l'aspirinetta data la mia giovane età è opportuno prenderla oppure no?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Xodo
20% attività
4% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,

per tutti i dubbi circa le eventuali terapie farmacologiche e la frequenza dei controlli le consiglierei di rivolgersi ai Chirurghi Vascolari che l'hanno operata e che conoscono nel dettaglio il suo caso; non ritengo tuttavia che una endoprotesi posizionata correttamente a livello dell'istmo possa influire sulle le variazioni della pressione arteriosa.

Cordiali Saluti