Utente 391XXX
Salve dottori, sono una ragazza di 24 anni sana e non fumatrice e soffro di aritmia sinusale, che so essere fisiologica e innocua. A seguito di episodi frequenti di tachicardia ho effettuato un ecocardiogramma (dal momento che anche a riposo arrivo ad avere 90 bpm nonostante sia tranquilla). L'esito è buono,tutto nella norma. La cardiologa non ha riscontrato nulla che non andasse, mi ha detto che effettivamente però sono un soggetto molto tachicardico e mi ha detto di fare un'analisi del sangue (tiroide ed emocromo). Tornando a casa, però, nel referto ho letto "insufficienza tricuspidalica di grado lieve da cui si stima una pressione arteriosa sistolica polmonare di 25 mmHg". Sapete dirmi cosa significa?
[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
44% attività
4% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
È una lieve anomalia fisiologica, presente in soggetti sani e quindi compatibile con una vita normale.
La collega ha stimato anche la PAPs, che va correlata all'insufgicienza di quella valvola, ed è tutto nella norma, tranquilla.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per il suo intervento, dott. Ventre. Quindi nonostante questa piccola insufficienza non è il caso di fare ulteriori controlli? La cardiologa mi ha detto di fare al massimo un holter delle 24 h ogni anno. E volevo un ultimo chiarimento, cosa c'entra la pressione polmonare? Significa che sono ipertesa? E questa insufficienza può evolversi nel tempo?