Utente 404XXX
Salve, giusto ieri ho subito un'operazione di rimozione di un neo sul glande.
Essendomi stati dati dei punti, e dei farmaci da utilizzare per la pulizia(e per disinfettare), volevo chiedervi un paio di cose, che a volte ci si dimentica di porre come domande ai medici:
- Ogni volta che vado ad urinare sciacquo la parte interessata, con dell'acqua e dopo metto qualche goccia di betadine; dopo aver coperto il glande, con la pelle, metto un po di garza giusto per evitare un eventuale contatto con gli indumenti intimi(anche se il glande rimane abbastanza coperto). Adesso mi chiedo, è giusto questo che faccio finora? o non dovrei bagnare con l'acqua ?
[in piu metto un pomata cicatrizzante la mattina e la sera/ e degli antibiotici_il tutto prescrittomi dai medici ovviamente]
Volevo solamente capire se il mio operato è giusto o dovrei agire diversamente durante la medicazione.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
perfetto.
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta tempestiva, Dr. Cavallini.
Ci sarebbe un'altra perplessità riguardo il tanto atteso periodo di totale guarigione, relativamente a un paio di fattori che mi fanno domandare sul "poi":
Allora, il neo rimosso era in prossimità dell'orifizio uretrale esterno(dovrebbe chiamarsi cosi, la fessura dalla quale uriniamo insomma), quindi, una volta datomi quei tre punti utili alla chiusura della ferita, ho notato e sto notando che una parte della fessura(quindi parte finale dell'uretra) è esposta un po', differentemente dall'altra che , non subendo la trazione dei punti, rimane correttamente in sede, cioè non scoperta. La parte che subisce la trazione dei punti e quindi rimane un po' "esposta", se a contatto con qualcosa, brucia un po'(dato che dovrebbe essere non esposta. Difatti quando urino la direzione del getto va verso la ferità, perché è quella la parte in cui viene a crearsi quella trazione, che devia il getto... Mi chiedevo, e spero, se una volta tolti i punti, la trazione scomparendo, immagino, permetterebbe allo sbocco uretrale di ritornare in sede, in modo da non avere più una piccola porzione di parte interna esposta... Spero sia stato almeno un po' chiaro, da profano mi è difficile spiegarmi come dovrei..
Grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tutto perfetto. Pian piano si sitema. Vedrà.
[#4] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora.
Mi è stato molto utile e rassicurante, rimango ancora un ragazzo con una vita davanti, perciò le preoccupazioni sorgono spontanee; grazie ancora Dottore.
Arrivederci
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
tranquillo.