Utente 134XXX
Buongiorno. Grazie per la vostra attenzione in anticipo.
Ho 38 anni da 11 mesi mamma della prima bambina. Da quando sono rimasta in cinta ho iniziato a sentir dei dolori brutti alla altezza del anca destra che impedivano tutto ora il movimento dopo di essermi sdraiata. Sembrava non avesse un pezzo della gamba.
Negli anni precedenti sono stata in cura dal reumatologo per dolori alle mani dove dopo tanti accertamenti non è venuto niente di che.
Adesso ho fatto delle lastre dove il referto e come segue:

RX BACINO non alterazioni morfostrutturali di segmenti scheletrici esaminati. Rapporti articolai coso femorali conservati; regolare l'interlinea articolare sacroiliache. Tenore calcico nella norma.

RX TORACO DORSALE

RX RACHIDE LOMBO SACRALE Regolare allineamento dei metameri sul piano frontale e rettificazione della cifosi dorsale. Minime ed iniziali note spondilosiche al tratto lombare distale. Spazi discali nei limiti. Tenore calcico nella norma.

Nel referto e scritto cosí. Dove indica RX TORSCO DORSALE non C'è scritto niente perché? E se avessi un inizio di artrosi perché credo sia quello, come mi devo comportare, mio medico mi a consigliato di fare jogging posso correre? Cosa devo fare per evitare si consume la cartilagine? Del tratto lombare distale? Mi potete chiarire questo.

E i dolori non sono soltanto nella gamba, li sento anche nella schiena dovrei fare una RX anche a la colonna vertebrale?

Grazie mille attenderò una vostra risposta con ansia, spero sia l'a specialità pertinente.

[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
La RX toraco-dorsale è descritta insieme alla parte lombare. Infatti la frase "Regolare allineamento dei metameri sul piano frontale e rettificazione della cifosi dorsale" riguarda proprio il tratto dorsale dove in parole semplici viene descritta una riduzione della curvatura cifotica toracica.
A livello lombare invece sono descritte alterazioni artrosiche di entità lieve.
Se nonostante i consigli del tuo medico Curante, i dolori non migliorano, potrebbe essere utile eseguire una risonanza magnetica per sospette ernie discali, sempre dietro consiglio e prescrizione del tuo medico Curante. Successivamente ti consiglio di eseguire una valutazione specialistica per patologie della colonna vertebrale.