Utente 391XXX
Salve dottori, sono una ragazza di 24 anni ed ho scritto altre volte in questa sezione perchè sono un soggetto tachicardico e la cosa mi ha sempre spaventata un po'. La mia frequenza cardiaca a riposo è sempre oscillata intorno ai 70-80 bpm. Altre volte mi è capitato di avere episodi di tachicardia per cui a riposo arrivavo anche a 90-100. Da due giorni però mi sono accorta che la frequenza a riposo è intorno ai 60, che è la norma, ma a volte scende anche intorno al 55-58. Volevo chiedervi se questo cambio di frequenza sia normale dal momento che sono più di tre anni che la tachicardia mi ha sempre messo in ansia a causa dei battiti spesso alti. Il fatto che siano scesi potrebbe dipendere dal ciclo mestruale? Come mai è avvenuto questo cambiamento?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Iacopo Ciccarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
URBINO (PU)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

con i limiti del consulto a distanza, non sarei preoccupato della sintomatologia da lei riferita.
Aggiungo che per il discorso della frequenza cardiaca sono estremamente numerose le variabili in gioco

Cordiali saluti
Dr. Iacopo Ciccarelli
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2015
la ringrazio per la sua risposta dr. Ciccarelli. Quindi non reputa necessaria una visita per capire come mai la frequenza sia scesa improvvisamente?
[#3] dopo  
Dr. Iacopo Ciccarelli
24% attività
4% attualità
12% socialità
URBINO (PU)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Gentile utente,

non ne vedo la necessità, si tratta semplicemente di un dato "storico" da lei registrato, che non si associa ad alcuna sintomatologia minacciosa. A dirla tutta, un motore che lavora "ai minimi" tenderò ad essere più efficiente ed a stancarsi più tardi rispetto ad un motore che lavora quotidianamente ad alti regimi.

Viva serenamente.

Cordiali saluti