Utente 864XXX
Gentili dottori,

Sono un ragazzo di 31 anni.
Un paio di anni fa ho scoperto una verruca genitale, di cui non conosco la data d'insorgenza (potrebbe risalire anche a parecchi anni prima), a cui inizialmente non ho prestato attenzione (non avendo idea che fosse una verruca).
Solo recentemente, scoprendo di che cosa si trattasse, ho deciso di farla rimuovere.
Su parecchi articoli ho letto pero' che anche dopo la rimozione, le verruche in generale tendono a ripresentarsi. Le mie domande sono quindi:

- nel caso una verruca genitale fosse recidiva, potrebbe ricomparire solo in prossimita' della sua precedente posizione, o potrebbe anche manifestarsi in un qualsiasi punto dell'area genitale?
- e' probabile che rimuovendo una verruca se ne possano ripresentare molteplici?

La mia verruca e' di piccole dimensioni, situata in un'area abbastanza "invisibile" (lateralmente, fra lo scroto e l'inguine), parzialmente nascosta dal pelo pubico. Non vorrei che eliminandola, ne ricomparissero altre (magari anche molteplici) ed in zone ben piu' visibili e piu' difficilmente trattabili come ad esempio il pene.

Ringrazio in anticipo per una vostra risposta e vi porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

quello che manca prima di parlare di ipotesi aleatorie ò LA DIANGOSI DI CERTEZZA: questa sarà raggiungibile nella sede Venereologica con l'esperto di cute e mucose genitali. solo dopo si potrà avere chiarezza sui trattamenti migliori.

se di condilomatosi genitale si tratterà, la terapia ablativa è necessaria.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 864XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Laino,

La ringrazio innanzitutto per aver risposto cosi' celermente alla mia domanda.
Poi volevo scusarmi per non aver fornito maggiori dettagli sulla mia vicenda. Un paio di giorni fa infatti, ho consultato uno specialista. Il dottore ha esaminato (ad occhi nudo) la piccola escrescenza ed ha effettuato un esame microscopico delle urine (non so se per rilevare la presenza di altre patologie veneree). Sinceramente, pensando ad una verruca, non ho chiesto se si trattasse di condilomatosi e comunque dopo l'esame, da parte del dottore non c'e' stato alcun accenno a tale problema. L'esame e' stato veramente veloce, non saprei dire se per negligenza o per esperienza.
Alla mia richiesta di eliminare tale escrescenza, il dottore ha risposto di ripresentarmi nel suo ambulatorio, che nel giro di pochi minuti avrebbe 'bruciato' la zona tramite elettrocauterizzazione. Ha aggiunto pero' che il problema avrebbe potuto ripresentarsi.
In quel momento non ho pensato a fare molte domande, anche perche' ero sicuro di voler procedere all'operazione, poi pero', raccogliendo altre informazioni sull'argomento (sempre che alla fin fine si tratti di verruche genitali), mi sono venute in mente le due domande che ho posto sul forum.

La ringrazio di nuovo per il tempo dedicatomi e che vorra' ancora dedicarmi.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 864XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Laino,

non avevo capito che per condiloma genitale si intende verrucha genitale.
Provvedero' al piu' presto a fissare un altra visita specialistica ed eventualmente procedero' alla rimozione tramite elettrocauterizzazione, come mi e' gia' stato proposto.

La ringrazio di nuovo per il consiglio datomi.
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Bene: è importante intervenire immediatamente in caso di condilomatosi genitale e valutare se opportuno l'eventualità di terapie immunomodulanti post-intervento; il tutto da stabilirsi con il Venereologo

cari saluti
[#5] dopo  
Utente 864XXX

Iscritto dal 2008
Ancora grazie per il tempo concessomi e la prontezza dei suoi consigli.

Cordiali saluti.