Utente 810XXX
La mia odissea inizia ad aprile,dopo un rapporto sessuale nn protetto ho delle perdite maleodoranti.Tutto sembrava passato quando in coincidenza con la prenotazione della visita ginecologica annuale avevo daccapo perdite liquide e maleodoranti.
Mi viene fatto il pap test ad agosto,ritiro l'esito a settembre e la mia ginecologa mi dice che visto che continuo ad avere queste perdite è meglio fare il Tampone cervicale e vaginale il cui esito(ritirato lun 13)dice:
Lattobacilli:Presente
Candida albicans:Assente
Trichomonas:Assente
Batteri patogeni:Assenti
Microplasma ric.diretta:Negativa
Cladimia trachom.pcr:Assente
Hpv cervicale alto rischio:Assente
Hpc cervicale basso rischio:Presente
SI RILEVA LA PRESENZA DI HPV 611424344
la prego,devo aspettare martedì prossimo per essre ricevuta dalla mia ginecologa,ma nel frattempo mi sento ansiosa.
Non sò che fare,se ho contrratto ciò con il mio ultimo partner o se essendo una mallattia latente devo avvisare di ciò anche il mio ex marito.E nel frattempo nn riesco a nn associare l'hpv ad altre malattie sessualmente trasmesse.La ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

anzitutto correggiamo la dicitura :
"SI RILEVA LA PRESENZA DI HPV 611424344"

in:
"SI RILEVA LA PRESENZA DI HPV 6-11-42-43-44"

quindi non comprendo in modo assouto la frase:

"Hpv cervicale alto rischio:Assente"

essendo i ceppi 6-11 ad "alto rischio"

Ad ogni modo, queste discrasie sono possibili quando invece di un colloquio post visita, ci si trincera dietro dei "pre-stampati" con buona pace di chi sta esercitando correttamente la professione e chi vuole sapere giustamente delle informazioni per la sua salute.

posso dirle, purtroppo solo in maniera non vincolante, gentile utente, di stare tranquilla fino alla prossima visita, poichè avere l'HPV non significa "essere malati" ma essere solo portatori silenti del virus, come gran parte della popolazione.

ciò che deve interessare è la presenza o meno di stati patologici dei genitali esterni (il medico elettivo per questa valutazione è e lo ripetiamo spesso, il dermatologo-venereologo) e la presenza o meno di alterazioni cellulari della cervice uterina (valutabili mediante PAP test).

il suo problema attuale, potenzialmente riferibile ad una VULVO-VAGINITE BATTERICA, a mio avviso dovrebbe essere portato all'attenzione del Venereologo (specialista di cute e mucose genitali e di MST) per la diagnosi corretta.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 810XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta.Intanto martedì prossimo dovrei essere ricevuta dalla mia ginecologa,ma alcune domande mi assillano nell'attuale.
Essere portatrici silenti significa svolgere delle accortezze anche nell'igiene di ogni giorno?
Che incidenza ha usare bagni in comune?E frequentare una piscina?
L'avere queste perdite dalla consistenza e del colore dell'acqua,ma maleodoranti,ha incidenza con l'essere portatrici silenti del virus?
é possibile che sia solo una coincidenza e che io sia portatrice da più anni?Ed è possibile che i pap test svolti ogni anno nn abbiano mai rilevato nulla?
In ultimo,chiedo alla ginecologa di consigliarmi un venereologo?
Mi scusi per le mille domande,ma nn mi sento affatto tranquilla,forse si tende a nn parlare di queste cose,ma nn ho mai sentito parlare di hpv prima di fare questo tampone.
Grazie per la cortesia accordatami nel rispondermi

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ho scritto recentemente un articolo su questo tema tanto dibattuto, pubblicato anche sul nostro portale Medicitalia.it nella sezione Minforma all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

che spero potrà elucidare i suoi tanti e comprensibili dubbi.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 810XXX

Ho letto con molto interesse il suo articolo,ma nn sò se per la mia ignoranza o per la troppa paura(in quanto sono io la persona di cui si parla),nn riesco ancora a darmi alcune risposte.
Io soffro di herpes alle labbra sin da piccola.E' forse un'altro numero hpv presente anche analisi?visto che avevo l'herpes in quei giorni.Per quanto riguarda altre forme di herpes nelle zone intime,di visivo all'occhio umano(nonchè della mia ginecologa che già dalla prima visita aveva escluso che le mie perdite fossero legate a MTS),nn ne ho.
La mia paura maggiore oggi è:provoco disagi a chi divide il bagno con me?Accentuo il mio problema frequentando la piscina?ed in che modo?Lei nel suo articolo parla di lesioni nelle zone di appoggio in piscina...ma si riferisce a delle dermatiti solo a livello topico o anche genitale?
Mi scusi ancora se posso apparire pressante,il fatto è che ho sempre sofferto di dermatiti varie(in loco curate) sin da piccola e ho convissuto(bene?)con esse.Ora la sigla hpv(fino a ieri sconosciuta) mi fa pensare di continuo ad un'altra parola di uso frequente(CANCRO) a cui nn avevo mai pensato in termini di trasmissione sessuale

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Herpes Simplex Virus = HSV e non HPV (Human papilloma virus): entrambi però possono riaccendere le loro manifestazioni cutanee e mucose in presenza anche di piccoli cali delle difese immunologiche cutanee (stress et cetera)

non abbia timore di condividere la vita sociale con chi convive con lei.

nel mio articolo non parlo di contaminazioni dirette nella piscina, ma solo di eccezionali vie di trasmissione, le quali spettano (per le condilomatosi floride genitali) quasi esclusivamente a contatti sessuali.

purtroppo l'HPV è relazionato al cancro della cervice uterina: per tale ragione è necessario seguire sempre i consigli dei medici specialisti in quest'area per la propria salute e sicurezza, ben sapendo che per arrivare al cancro HPV correlato occorrono diversi e lunghe fasi, quasi costantemente preventivabili.

diagnosi precoce è la parola d'ordine, sempre.

ritengo di aver concluso i miei dettami sul suo caso e le auguro serenità.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 810XXX

La ringrazio di vero cuore,sono stata incalzante perchè presa da mille domande,alle quali lei mi ha risposto in maniera più che esaustiva sia dal punto di vista medico che umano.Ancora Grazie per la sua attenzione e per il suo impegno