Utente 865XXX
Da circa 4 mesi ho l'orecchio destro ovattato soprattutto di notte e al mattino. Mi chiedevo se dato che ho i denti stretti, i denti del giudizio che spingevano fino a pochi giorni fa(ne ho tolti 3 di cui 2 la scorsa settimana)e il muscolo mascellare destro molto più sviluppato dell'altro i miei disturbi potessero derivare da questo.
Ho avuto questi disturbi alle orecchie già altre volte ma solitamente il tutto si risolveva nel giro di una settimana. Inoltre solitamente non provavo mai prurito alle orecchie ma solo dolore e gonfiore invece questa volta ho avuto forte prurito.
Premetto che ho 25 anni e ho già sofferto di otite (3 volte una volta con perforazione del timpano sinistro). In particolare dopo 10 anni che non avevo otite nel dicembre 2006 ho avuto un otite all'orecchio destro (otite esterna avevo tutto il foro dell'orecchio gonfio e dolorante). Da quella volta l'orecchio si è dimostrato sempre debole e facile alle infiammazioni.
Ho iniziato quindi a sentire l'orecchio destro ovattato verso giugno luglio di quest'anno, avevo anche un forte prurito (anche al sinistro ma lì solo il prurito non la sensazione di ovattamento). Sono andata più volte dal medico di base. Il medico mi ha diagnosticato un otite catarrosa e mi ha prescritto prima flumicil (per un mese e medilfox (gocce auricolari per una settimana e poi dato che il flumicil non dava risultati il danzen (2 scatole). Il prurito é quasi del tutto scomparso (anche se ogni tanto lo sento ancora soprattutto di notte) ma l'orecchio destro è tuttora ovattato e qualche volta mi da qualche leggera fitta. Mi pare di essere sempre in quella fase di iniziale otite in cui non si sente ancora dolore ma molto fastidio. Aggiungo che spesso mi prude il palato e mi gratto con la lingua soprattutto nella parte posteriore centrale. Sono allergica alle graminacee e a vari tipi di alberi (betulla, platano, olmo etc) ma solitamente i miei disturbi allergici si limitavano alla stagione primaverile.
Un anno fa durante una veloce visita maxillo-facciale per i denti del giudizio mi era già stata evidenziata un'ipertrofia alla mandibola con cosiglio di tenere il bite notturno (cosa che non ho potuto fare perchè il bite mi batteva giusto sui denti del giudizio e mi faceva venire delle piaghe sulla gengiva).
Avendo i denti del giudizio stretti che spingevano il medico mi ha detto che molto probabilmente erano quelli che mi davano problemi alle orecchie, anche se di per se i denti non mi davano gran dolore ma parecchio fastidio si perché sentivo sempre l'arcata dentale in tensione (i denti erano già fuori e piuttosto storti). Ho tolto quindi da poco altri 2 denti del giudizio sul lato destro sopra e sotto (quello sotto sul lato sinistro lo avevo già tolto 10 mesi fa). Sono passati 6 giorni ma ancora il mio orecchio è ovattato come prima e il palato mi prude ancora.
Spero possiate darmi un cosiglio sulla strada da seguire per risolvere questo fastidioso problema.
Dovrei consultare un otorinolaringoiatra qualsiasi o è meglio fare una visita maxillo-facciale? Potete consigliarmi qualche competente specialista a cui rivolgermi tenendo conto che sono di Udine?
Nell'attesa di una Vostra risposta Vi ringrazio molto per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Le consiglio senz'altro una visita odontoiatrica e una contestuale visita da un odontoiara esperto in disordini cranio cervico mandibolari.

Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dalla sua descrizione sembra più utile una valutazione da un odontoiatra con competenze in gnatologia piuttosto che da un chirurgo maxillo-facciale
[#3] dopo  
Dr. Filippo Martone
28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
intendevo otorino + odontoaitra