Utente 413XXX
Gentili dottori, ho 30 anni a da 2 sono sotto perindopril per un problema di ipertensione, a seguito di un consulto nefrologico
consigliatomi dal cardiologo, mi sono sottoposta ad un'angio risonanza magnetica di reni, arterie renali e surreni con mdc: di seguito il referto:

Aorta addominale di calibro regolare (DT 15.8mm all'origine della mesenterica; DT 15mm all'emergenza delle a. renali) normalmente
pervia, a pareti regolari.
Regolare l'emergenza del triprode celiaco e dell'a. mesenterica, con lieve riduzione di calibro del tripode celiaco all'origine.
Anomala emergenza dell'a. renale di destra, che origina dalla parete anteriore dell'aorta addominale. Regolare decorso delle aa. renali,
uniche, che presentano calibro regolare (DT 5 mm circa all'emergenza)

Quesito clinico: ectasia arteria renale

Se possibile vorrei sapere quanto tale "anomalia" possa essere più o meno grave e se è consigliabile anche un consulto vascolare o basta quello
nefrologico.

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'ectasia dell'arteria renale è il "quesito" e non la diagnosi! Ovvero, non è stata rilevata alcuna dilatazione dell'arteria renale, piuttosto un'origine anomala della medesima, che normalmente si diparte dalla parte laterale dell'aorta e non da quella anteriore. Si tratta di una variazione congenita che non ha in sè nulla di patologico o pericoloso. Difficile mettere in relazione proprio questo con la sua ipertensione, qualche ragionamento in più lo potrà fare il nostro Collega che la segue direttamente e conosce meglio il suo caso.