Utente 332XXX
Gentile dottori, mio padre, 69 anni, si sarebbe dovuto sottoporre a breve ad un intervento per dei calcoli alla colecisti, ma dopo le analisi del prericovero la clinica ha bloccato il tutto in quanto ha rilevato un'insufficienza renale cronica di cui nn si era mai accorto e che dalle analisi dell anno scorso nn risultava. Queata diagnosi mi ha spaventata e turbata parecchio. Posso chiedere qual è secondo lei la gravità della sitiazione? La dialisi in questa circostanza è sicuramente da fare? L intervemto per i calcoli è escluso?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Piero Mignosi
24% attività
12% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gent.ma Utente,
quanto riferisce nella sua domanda non fornisce elementi esaustivi ( indici di funzionalità renale) per capire se realmente suo padre soffre di insufficienza renale cronica e l'eventuale stadio della stessa.
Pur tuttavia, è da evidenziare che l'essere affetto da IRC non controindica l'eventuale intervento chirurgico (per riferita calcolosi della colecisti) ove questo sia ritenuto necessario , sia pure con le opportune precauzioni di carattere terapeutico.
Altresì, per quanto predetto (mancanza di es. ematochimici), non è possibile giudicare circa l'eventuale necessità di trattamento dialitico.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Buomgiormo dottore, grazie per la risposta. Lunedi ha ripetuto le analisi e venerdi ha visto un nefrologo che non riesce a capire, vedendo le analisi, da cosa sia causata l insufficienza renale. Deve fare ulteriori analosi lunedì prossimo perché nn riescono ad arrivare ad una conclusione. Lui è diabetico e per due mesi ha preso una pastiglie, mio padre dice che è iniziato tutto da li, senso di nausea, bocca amara, mancanza di appetito e dolore al fianco. Lunedi la diabetologa gli ha cambiato la pastiglia e da lunedi nn ha più questi sintomi, ora gli è tornato l appetito, niente più nausea e bocca amara e anche il dolore al fianco dice essere diminuito. Le ultime analisi le ha fate quando ancora prendeva la vecchia pastiglia. Non so se possa davvero esserci una correlazione. Ora lunedi farà analisi più approffondite, urinocoltura e eco ai reni.