Utente 410XXX
Buongiorno Dottore,
dopo un incidente sugli sci mi era stata diagnosticata una lesione/rottura del crociato anteriore. La RM effettuata 3 giorni dopo l'incidente non riconosceva il tratto prossimale del crociato (ipotesi definita compatibile con rottura). Due mesi dopo la caduta e dopo un periodo di fisioterapia, uso del tutore e delle stampelle per un certo periodo (come da prassi credo) ho effettuato una nuova risonanza. La RM recita a proposito del crociato: "il legamento crociato anteriore appare normorientato nella gola intercondiloidea, con andamento un pò sinuoso, circondato da reazione flogistica sinoviale e leggermente assottigliato in corrispondenza della inserzione femorale come da distrazione parziale". Non vi sono particolari note a riguardo delle altre strutture del ginocchio. Non ho avuto l'impressione di avere avuto episodi di instabilità in questo periodo anche se cerco di essere prudente.
In attesa di una sua opinione
grazie
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Preite
36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Buona sera
indubbiamente la RM descrive una lesione parziale del legamento crociato anteriore. Se dalla visita si confermasse una stabilita' nei test di valutazione del crociato anteriore associato ad una assenza , come riferisce, di instabilità, mi sentirei abbastanza ottimista sulla situazione clinica, tanto da consigliarLe una ripresa graduale delle sue attività' sportive. Riprenda completamente il tono muscolare con esercizi tipo isometrica del quadricipite, nuoto, cyclette, prima di ricominciare attività' che comportino dribbling, cambi di direzione e torsione del ginocchio. Sara Lei il primo ad accorgersi se il ginocchio la segue.
[#2] dopo  
Utente 410XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la gentilezza e la risposta molto chiara
cordiali saluti