Utente 414XXX
Salve. Circa 3 anni fa ho avuto la mononucleosi. In quell'arco di tempo mi si è creato una sorta di foro di poco diametro (era proprio un forellino senza fondo, non come un afte o che sia) dal quale usciva sangue e/o liquido bianco (penso pus). Questo foro purtroppo non l'ho potuto far controllare al mio medico di base poichè in quel periodo ero fuori napoli causa studio. Quel foro a distanza di settimane/mesi si è chiuso lasciandomi una sorta di rigonfiamento dolorante bianco, che man mano si è allargato assumendo una forma a banana protraendosi verso il lato superiore e inferiore del foro, il quale era situato qualche centimetro piu indietro dell'arca dentaria superiore, verso la gola sul lato sx. Quando tendo ad aprire bene la bocca si vede come se in quella zona ci fosse un tiraggio della pelle e e al tatto la zona è dura. In seguito alla guarigione ho notato che anche la tonsilla sinistra (alle quali non ho mai avuto problemi) è rimasta ingrossata e anch'essa dura al tatto. Quando si "infiamma" la zona ho un dolore che parte da questo foro fino a fine tonsilla e sento costante (con o senza infiammazione) la sensazione di non riuscire a declutire bene poichè resta bloccato in gola, come se avessi qualcosa a livello del pomo d'adamo. Questa situazione l'ho fatta vedere al medico di base il quale non si è espresso dicendomi di stare calmo poichè non è nulla. Vorrei pareri di più medici. Vi ringrazio dell'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Provi a farsi visitare da un dentista o da un otorino, specialisti che quotidianamente si confrontano con problematiche patologiche del cavo orale.
On line, dalla sola descrizione non possiamo dire di cosa si tratti.
Cordiali saluti