Utente 414XXX
Salve, vorrei dire prima che faccio una vita molto sedentaria e il mio peso è più alto del normale. Mi scuso per le mie parole non propriamente specifiche. Il mio problema è che da quasi un anno sento, di sera quasi sempre, un dolore alla parte bassa del seno sinistro e anche al gomito sinistro, ma oltre a questo quando vado a letto prima di addormentarmi definitivamente mi capita anche di scattare all'improvviso come se non riuscissi a respirare e mi sento senza fiato e con il battito del cuore leggermente accelerato. Da qualche giorno, durante la giornata stavolta, sento delle piccole fitte alla parte bassa sinistra del collo e in contemporanea dolori al seno sinistro. Non ho fatto nessuna visita di recente, l'ultima è stato un elettrocardiogramma 2 anni fa ed era tutto apposto. Sicuramente il consiglio è di andare da un medico e di fare una visita ma prima di allarmare un po tutti volevo sapere se può essere l'effetto che procura l'ansia, perché sono una persona ansiosa e con vari problemi in famiglia, cosa che causa molti pensieri. Grazie per l'attenzione gentili dottori.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
dai dati che leggo lei è fortemente in sovrappeso, se sono giusti.
E' un problema che non deve sottovalutare perché a lungo andare le procurerà problemi cardio - vascolari e metabolici.
La sintomatologia dolorosa che descrive non pare ascrivibile al cuore ma ad altre cause di tipo muscolo tendineo.
Inoltre una forte componente ansiosa contribuisce ad esasperare la sua sindrome, anche quella che interviene all'addormentamento e CHE NON E' CAUSATA DA APNEEE NOTTURNE MORFEICHE.
Per sua tranquillità può senz'altro programmare un ecocolordoppler cardiaco, una prova da sforzo massimale al tapis roulant o al cicloergometro e un Holter ECG/24h.
L'ansia va curata da uno specialista del settore come si cura l'influenza o il raffreddore.
Se avrà voglia di darci informazioni in itinere, ne saremo felici.
Saluti,
Dr. Caldarola.