Utente 319XXX
Buongiorno,

Io ho 32 anni, da circa un mese urino più volte al giorno, spesso ho come una sensazione di "urgenza", il mio dottore mi ha fatto prendere il Cyproxin 500 per 4 giorni... Ho fatto l'esame delle urine con urinocultura ed era tutto a posta a parte la presenza di muco...

Dopo una settimana priva di sintomi la settimana successiva ho avvertito ancora questo fastidio...

Hoesguito pertanto il tampone uretrale e lo spermiogramma.
Il tampone uretrale ha dato esito negativo (anche sulla clamidia)..

Per quanto riguarda lo spermiogramma queasti sono i risultati:


Aspetto: grigio-opalescente
numero spermatozoi: 142 milioni/ml
volume : 1,5 ml
PH: 7,8
viscosità: normale
fluidificazione: completa
cellule spermogenetiche: presenti++
aggregati: rari di piccole dimensioni
emazie: assenti
leucociti: presenti 4-5/campo
flora: scarsa

Motilità
Moto progressivo grado A: 20%
Moto progressivo grado B: 35%
Moto di grado C (in situ): 10%
Immobili : 35%
Forme normali: 65%
anomalie della testa: 10%
anomalie tratto intermedio: 20%
anomalie della coda: 5%

Giudizio diagnostico: lieve ipospermia.Si segnala la presenza di abbondante
muco.

Spermiocoltura: Positiva per Escheria coli e Staphylococcus aureus.

ANTIBIOGRAMMA

Kirby-Bauer
Ampicillina Resistente
Amoxicillina Resistente
Cefazolina Intermedio
Ceftazidina Sensibile
Ceftriaxone Sensibile
Cefotaxime Sensibile
Cefaclor Intermedio
Piperacillina Resistente
Imipenem Intermedio
Aztreonam Resistente
Norfloxacina Resistente
Pefloxacina Resistente
Ciprofloxacina Resistente
Levofloxacina Resistente
Amikacina Sensibile
Netilmicina Sensibile
Teicoplanina Resistente
Rifampicina Resistente
Nitrofurantoina Intermedio
Cotrimossazolo Intermedio
Oxacillina Resistente
Meticillina Resistente
Plurifloxacina Resistente


Come vi sembra la mia situazione?
Tra l'altro l' "urgenza" di urinare è sparita.. Ora non ho più il problema..

L' ipospermia è dovuta alla presenza di questi 2 germi?
Come posso debellarli?

Ho notato che quando eiaculo non ho un vero e proprio getto ma lo sperma esce
colando... Questo è dovuto a quei 2 germi? Può essere un problema nel caso
volessi avere un figlio?


Vi ringrazio anticipatamente...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,
quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta . A questo punto, vista anche la presenza di una spermiocoltura positiva con relativo antibiogramma , bisogna consultare il suo medico di medicina generale per l'antibioticoterapia mirata. Sarà lui che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica . In quella occasione potranno essere analizzate per bene tutte le correlazioni da lei fatte e fugare in diretta anche le sue paure di una futura infertilità. Su questo specifico argomento, se desidera comunque avere più informazioni, potrebbe essere utile leggere il manuale , scritto dalla collega Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma , oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.
Auguri ed un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro lettore,
una infezione da due batteri diversi va valutata nell' ambito di un quadro clinico e sintomatologico che può essere raccolto solo de visu.
[#3] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2007
Ho prenotato una visita andrologica ma la farò tra due settimane..

Il fatto che l'eiaculazione non sia a getti è dovuta ai due germi?

Per quanto riguarda la mia fertilità sapete dirmi se è buona o no?

grazie
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Laq difficile fuoriuscita di sperma dipende anche da infezioni, oppure da fenomeni psicologici, ostruttivi o ormonali. La fertilità non è un principio assoluto, dipennde dalla donna con cui intende procreare. Il 50% dei babbi ha spermiogrammi alterati, il 20% delle coppie con esami nonrmali non riesce a concepire. Faccia sapere esito di visita
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
la visita andrologica sarà dirimente per chiarire il suo problema clinico. Per quanto riguarda poi il suo esame del liquido seminale, prima di dire l'ultima parola potrebbe essere importante ripetere l'esame presso una struttura più aggiornata. Visto l'esame del liquido seminale che ci ha inviato infatti con alcuni parametri un po’ "irrealistici", come la morfologia degli spermatozoi normale all'65%, bisogna ripetere l'esame possibilmente presso una struttura dedicata che segua le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Con un esame più aggiornato e fatto seguendo dei criteri internazionali ed accettati potremmo poi ridiscutere il problema.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cari lettore,

la presenza di due germi nel suo liquido seminale può determinare uno stato flogistico che potrebbe modificare anche le modalità della eiaculazione e le caratteristiche del suo liquido seminale che sembrerebbe mostrare una alterata motilità degli spermatozoi ( spesso concomitante ad una infezione del plasma seminale, il liquido che veicola gli spermatozoi)
Segua le indicazioni del suo medico, rivaluti a distanza il liquido seminale e la spermiocoltura, per questi parametri un buon laboratorio è, in genere, adeguato
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
naturalmente sul problema infiammatorio, dato dai microrganismi segnalati dalla coltura, con le indicazioni date dall'antibiogramma il suo medico le darà le indicazioni terapeutiche più mirate. Poi sulla ripetizione dell' esame del liquido seminale non si fermi al "buon laboratorio", che le può consigliare anche il suo parrucchiere, ma deve ,eventualmente sentendo anche un consiglio dal suo medico curante, cercare un laboratorio che segua le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità . Solo in questo modo, con parametri accettati e condivisi dai Patologi della Ripoduzione Umana, sarà possibile fare poi una corretta valutazione del suo complesso quadro clinico.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,


non essendo un parrucchiere ma uno medico che si interessa di fertilità da oltre trent'anni, penso di poter dire ai miei pazienti che per una valutazione "di base" dei parametri laboratoristici, in tutti i settori, possano essere adeguati anche laboratori che non hanno particolari "etichette".
Quando, poi, siano necessarie interpretazioni più "sofisticate" , allora la certezza dei dati potrebbe avere un significato.
E' chiaro che si parte del presupposto che tutti (o quasi) il laboratori lavorino "onestamente" così come si dovrebbe pensare che tutti i Medici si comportino, di fronte ad una patologia, in maniera obiettiva
cari saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
le ribadisco, al di là di inutili polemiche, che un esame del liquido seminale fatto in una struttura che non segua delle indicazioni internazionali ed accettate non ha nessun valore nella valutazione clinica che un andrologo deve fare. Non basta quindi dire un "buon laboratorio" ma bisogna rivolgersi ad un laboratoro aggiornato e dedicato se vogliamo ben capire la sua particolare situazione clinica.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com