Utente 416XXX
Buongiorno,

da aprile 2013 vado avanti con dolori alla caviglia dx..inizialmente si è data la colpa ad un problema di osteoma osteoide ma tramite la risonanza l'ortopedico che mi segue esclude questa cosa.
Riporto il referto della risonanza.

" Rapporti articolari conservati senza significative modificazioni delle cartilagini di rivestimento.
Il corpo del calcagno a livello sotto astragalico presenta una circoscritta alterazione di segnale nodulare di 6 mm caratterizzata da basso segnale nelle sequente t1 pesate e segnale medio elevate in quelle stir, compatibile con areola di fibrosi non ossificante. non evidenza di edema midollare.
Minute areole di rarefazione pseudo-cistica sono rilevabili anteriormente del margine corticale sotto astragalico del calcagno e nella contrapposta superfice inferiore del collo dell'astragalo.
Segni di conflitto posteriore con prominenza del tubercolo astragalico e del bordo posteriore dell'emipiatto tibiale con conseguente versamento articolare che distende i recessi astragalici posteriori, in parte la sotto astragalica, il seno del tarso ed anteriormente il recesso capsulare tibio astragalico posteriore.
Non si rilevano significative alterazioni dei legamenti tibio-peroneali, peroneo astragalici peroneo calcaneare deltoideo e interosseo astragalico calcaneare.
Non alterazioni dei tendini flessori ed estensori.
Imbizione edematosa dei tessusi molli sotto calcaneari da sovraccarico funzionale.
Non alterazione dell'aponeurosi plantare e del tendine di Achille.

Dopo questo responso ho fatto un ciclo di tecarterapia, ho messo un plantare ma ad oggi non è cambiato nulla; se cammino un po di piu del solito io non riesco piu ad appoggiare il piede...

Cosa è giusto fare a questo punto?

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, un problema alla caviglia da oltre 3 anni e mai risolto dopo una serie di visite e di terapie che immagino lei avra' eseguito e' problematica difficile per chiunque di noi.
La problematica ha una soluzione veramente difficile nel momento in cui non si puo' visitare il paziente in quanto siamo di fronte ad un consulto virtuale e nel momento in cui non si puo' visionare la RMN
Indispensabile dunque una visita clinica reale e cambiare l'approccio sinora avuto
In particolare bisogna capire quanto cammina al giorno, che sport svolge o svolgeva, quanto sia realmente presente una degenerazione cartilaginea alla sua caviglia, quanto lei sia effettivamente sovrappeso
Cordiali saluti
[#2] dopo  
416552

dal 2017
Gentile Dottore, la ringrazio per la risposta.

Se le puo' esser d'aiuto posso riportare le risposte di raggi e tac fatte precedentemente alla risonanza, anche se quelli esami erano stati fatti per il discorso dell'osteoma...

Riguardo il camminare, fino a poco tempo fa mi facevo il mio giretto quotidiano di 3/4 km ...da dicembre ad oggi invece la cosa è degenerata e se faccio una camminata di 4 km dopo non riesco ad appoggiare il piede.
Mi fa male il tallone e nella parte di fianco ora magari non so spiegarmi.
Se utilizzo le ciabatte per intenderci quelle che usano gli infermieri ( marca canguro) che sono un po piu alte rispetto al normale riesco anche a camminare..se cammino scalza non riesco nemmeno ad appoggiare il tallone...se cammino con una scarpa da ginnastica con tanto di plantare finchè sono in movimento non sento tanto male ma quando mi fermo mi sale il dolore forte...

Sono come dire un po' delusa perchè sembra non uscirne fuori da questa situazione..ho fatto 10 sedute di tecarterapia...
sembrava migliorare ed invece poi è tornato tale quale.
Comunque nei prossimi giorni tornero' dal mio medico di base e probabilmente tornero' dall'ortopedico.

Quando ho ritirato la risonanza, il radiologo disse che il mio dolore proveniva dal liquido, in quanto due ossa erano in conflitto..probabile che ne esci fuori da questo problema solo con un intervento....ma è vero? interpreta anche lei cosi la risposta.?.( si lo so che senza vedere il cd la cosa diventa difficile).

il mio peso..sono 1.65 e peso 74...

Grazie mille
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Roberto Leo
32% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Non posso interpretare una risposta di un radiologo che asserisce ".probabile che ne esci fuori da questo problema solo con un intervento"
Le ricordo che un radiologo non e' un chirurgo
E poi di quale intervento si parla
Se vi e' un danno cartilagineo nessuna chirurgia puo' risolvere il problema in termini definitivi ma solo alleviare il disagio in alcuni casi
Bisogna capire da cosa scaturisce il dolore
Non certo dal liquido!"
Esso e' una manifestazione secondaria di una problematica articolare diversa
Quel problematica essa sia non e' per me possibile fare ipotesi senza vedere RMN e senza visitare la caviglia
Cordiali saluti
[#4] dopo  
416552

dal 2017
Grazie Dottore.