Utente 388XXX
Salve gentili dottori vi scrivo per avere un parere vostro su 2 pensieri.innanzi tutto sono un uomo di 47 anni fumatore.non bevo e son 5 mesi che non svolgo granché di attività perché avendo perso il lavoro mi sono un po adagiato.
1 ) e da alcuni mesi che mi accorgo tramite un orologio sportivo che misura i battiti che anche durante una camminata le pulsazioni arrivano anche a 170.mentre se lo faccio provare a mia moglie o ad un amico siamo sui 130-140.posso capire il fiato corto e la stanchezza per via della sedentarieta ma è normale che sia così o è meglio fare un esame?

2) e da un mesetto che va e viene sempre nello stesso punto,seno sinistro circa 5 cm sopra capezzolo,un dolore molto fastidioso come se ci fossero 2 dita che presserebbero molto forte su quel punto.che dovrei fare?
Ringrazio in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la frequenza che lei indica va ben indagata.
esegua una visita cardiologica con ECG ecografia ed ECG sotto sforzo.

certo é che se fuma tutti questi esami sono initili, dal momento che lei sa di essere ad elevato rischio di infarto, ictus,morte improvvisa e di cancro.

arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno.dottore la ringrazio per la risposta..farò al più presto gli esami.lo so fumare e da stupidi.ci si uccide da soli.ed io sono un gran ........diverse volte ho provato a non fumare.anche io non vorrei più ma non so come fare...dottore mi ha detto che dovrei fare delle indagini riguardo hai battiti e di quel dolore al punto 2 mi può dire qualcosa? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un dolore cosi localizzato non fa certo pensare ad angina. ma e' indispensabile che si faccia visitare da un cardiologo perche' 170 di frequenza e' un valore molto elevato.
Per cio'0 che riguarda il fumo le garantisco che tutti coloro chen hanno un infarto od un ictus smettono dalla mattina alla sera senza alcun effetto collaterale, quindi non e' difficile copme lei crede.
Arrivederci

cecchini
[#4] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
Bene almeno sembrerebbe un dolore non di origine cardiaca...riguardo al fumo certo dopo una gran paura si smette.paura che mi farò venire anche io.riguardo alla frequenza speRo solo che sarà per la sedentarieta l età il fumo.di certo farò esami e se vuole gli farò sapere.compreso a che punto sono con lo smettere di fumare...la ringrazio di tutto e buona giornata