Utente 983XXX
Salve dottori.
Anticipo il ringraziamento per le risposte ed i consigli che mi darete.. perché non sò piu dove sbattermi la testa..
Da piccolo sono stato operato per questa cosa fastidiosa.. fino ai 12-15 anni tutto ok. Urine perfette , flusso perfetto ( o quasi )e fin qui tutto bene....
Ma dai 16 anni ho avuto ( ed ho ) problemi con i flussi di urina che alcune volte per qualche giorno urina a gocce..
Preoccupato di questo andai al ps dove i quali mi inseriva un catetere per allargare l'ostruzione per un paio di giorni. Spesso però nel mettermi il catetere hanno avuto non poche difficoltà. Spesso forzavano il passaggio del catetere che non riusciva ad entrare.
Comunque dopo che tirava fuori il catetere il flusso era tornato perfetto anche se bruciava moltissimo ma prendendo lantibiotico passava in 2 giorni.Veloce e rapido..
Dopo 5 mesi si riottura di nuovo il passaggio e tornavo sempre al ps... solito catetere e tornava tutto ok.
Allo stato attuale convivo con un flusso debole e ci sono giorni e momenti che il flusso è normale ma non a tal punto da appararire il getto dell'urina dritto. Ma appare storto e spesso deviato verso destra. Infatti ho sempre paura di sporcari a terra con l'urina in questo modo.
Cosa potrei fare per poter capire in che stato sto ?
Cosa potrei fare per migliorare la mia situazione ? Ho 25 anni e non riesco mai a capire il perché tutto questo.
Forse la depressione mi ha colpito è sarà tutto a livello psicologico ? Chissà...

Inoltre un altra domanda...
Una persona operata come me , può migliorare la condizione del suo pene rendendolo più bello ? Nel senso più guardabile ?...
Grazie e scusatemi...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,
manca l'affiancamento dello specialista, tutti i suoi dubbi sono legittimi ma le sarebbe utile sottoporsi a visita specialistica urologica. Questo perché è necessario obiettivare la condizione clinica, studiare il basso tratto urinario ed è necessario che le vengano spiegate tante cose e chiarite molte legittime perplessità.
Ne parli anche con il suo medico curante.
cordialità

[#2] dopo  
Utente 983XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno , ringraziandola del suo commento , volevo chiederle appunto quali esami devo prescrivere dal medico curante. Così vado diretto al sodo..
Visita Urologia questo lo capito.. ma altRo ?
Nel 2012 ho fatto l flussometria. Che è risultata un disastro ovviamente.. con 5ml di Minzone e appunto nela struttura di ospedale Nocera li mi segnarono una terapia ed anche una uretrografia ( dove i quali non era possibile farla a causa del mesto troppo stretto ).
Fortunatamente la mia vescica è perfetta..
Sono stato ricoverato sempre nella struttura di Nocera a causa di un blocco renale con sangue. Non miniere il termine tecnico giusto . Ricovero 1 settumana con catetere ed il tutto si risolse fin quando le urine non diventarono piu chiare. Ovviamente cura con lucenti e ciproxyn 1000RM .
Grazie quindi quale visite dovrei farmi segnare ? Perché il mio medico curante non ci capisce nulla. . Purtroppo...