Utente 420XXX
salve circa sei anni fa ho eseguito una risonaznza magnetica in quanto avevo forti dolori alla schiena e non riuscivo nemmeno a stare in piedi, la diagnosi è questa:
riduzione della lordosi fisiologica, metameri regionali regolari con aree di iperintensità in t1 e t2 da conversione midollare adiposa, ernie intraspongiose di schmorl delle limitanti inferiori di d12 l1 ed l2 e delle limitanti di l3, aspetto transizionale di s1, conservati spessore ed intensità di segnale dei dischi, modesta accentuazione della convessità posteriore di l4 l5 con riduzione dello spazio adiposo peridurale , non erniazioni. canale spinale di dimensioni regolari , non alterazioni di intensità di segnale a carico del nastro, del cono e della cauda midollari.
continuo ad avere forti dolori alla schiena che s'irradiano fino al ginocchio, cosa devo fare? il mio medico dice che non dipende dalle ernie, ma nella muscolatura della schiena che dev'essere rafforzata è così grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
8% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
È possibile che i dolori non dipendano dalle ernie soprattutto perché la RMN ha escluso che vi siano ernie. Va detto però che una RMN di SEI ANNI fa non ha nessun rilievo già da molti anni per cui l'unica utilità che essa può avere è quella di consentire un confronto con il passato nel caso che un medico decidesse in futuro di farle fare una RMN. Le suggerisco di farsi visitare da un ortopedico esperto per una attenta valutazione della Sua situazione perché non è normale avere male alla schiena fino al ginocchio. A distanza, senza averLa visitata, non ho nessun elemento per esprimere un parere fondato.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD