Utente 143XXX
io a sera sono una ragazza di 33 anni e sono diversi giorni che sono agitata. premetto che sono una ipocondriaca. sono tre gg che ho una tachicardia continua con senso di oppressione a petto e stomaco e respiro corto come se facessi fatica a fare respiri profondi. in più mi vengono attacchi di calore r sudo freddo. ovviamente mi agito ed ho paura di avere una morte improvvisa due mesi fa ho fatto un ecg ma non è' risultato nulla

questi sintomi in base alle esperienze potrebbero essere dati da problemi cardiaci?

scusate ma sono un po' in ansia ho dei bimbi e ho paura possa succedere qualcosa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
se è agitata è normale che abbia la tachicardia.
Con i limiti della distanza sembra una sintomatologia legata all'ansia.
Tuttavia se non mi dice che cosa intende per tachicardia, vale a dire che frequenze trova e se il battito è regolare o no, non posso esserle d'aiuto.
Ci aggiorni pure , se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta! intendo dire che sento il cuore che batte più veloce ed a volte sento come se sento un tonfo come se mancasse un battito. inoltre a volte sento come una leggera vibrazione una sensazione strana o ovviamente più mi agito e tutto peggiora . la pressione va bene 100/70 ogni tanto la macchinetta da delle aritmie ed è per questo che la mia ansia aumenta.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lei ha delle banali extrasistoli che la macchinetta, essendo stupida, le segnala come aritmie.
Quelle macchinette tanto declamate da alcuni colleghi, sono delle invenzioni di una inutilità assoluta.
Per imparare a prendere il polso ci vogliono 10 min ed è molto più sicuro.
L'immissione in circolo di catecolamine per la paura ovviamente peggiora tutto il quadro.
Io al suo posto mi preoccuperei di curare l'ansia rivolgendomi ad uno specialista che non è certo il cardiologo.
Buona serata,
Dott. Caldarola.