Utente 469XXX
Buongiorno Dottore,
Sono un uomo di 66 anni.
Da un anno elimino abbondanti cristalli di acido urico(fatti analizzare) nelle urine ben visibili per almeno 10 giorni al mese.
Uricemia 5,5 (valori normali per il laboratorio 3,5 - 7,2).
Urine:
Colore: giallo oro
Aspetto: leg. torbido
Ph: 5,0
Peso specifico. :1020
Emoglobina: 0,03
Proteine,glucosio,corpi chetonici, bilirubina,esterasi leucocitaria e nitriti: assenti
Urobilinogeno: normale
Esame microscopico:
Globuli rossi: 5/6 P.C.M.
Leucociti: 4/6P.C.M.
Cellule basse vie urinarie: Rare
Cristalli di acido urico: alcuni
Esami del 31/8/2016
Cosa fare?
Grazie e buon lavoro.
Carlo Ingenito

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Lei è registrato a questo servizio con il profilo di una donna di 61 anni con dati incompleti. La preghiamo di correggere, poiché vi sono alcuni dati per noi molto importanti.
La precipitazione dei cristalli di acido urico è indotta dall'acidità delle urine, che nel suo caso è molto spiccata (pH 5). L'acido urico nel sangue è normale, ma questo non vuol dire. L'acidità delle urine può avere molte cause, le più comuni sono la predisposizione fisica (es. sovrappeso) oppure fattori alimentari (elevato consumo di cibi proteici di origine animale come carne rossa, insaccati, ecc.). Il provvedimento più comune da prendere è rendere le urine meno acide, con l'assunzione di sostanze particolari simili al bicarbonato, ma prive di sodio. In stagione, il consumo di agrumi (pompelmo escluso) è anche molto efficace. Di tutto questo deve parlare con il suo medico curante.