Utente 368XXX
Salve, spiego brevemente il mio problema.
Tutto è iniziato circa un mesetto fa quando mi sono accorta di avere vertigini soggettive in alcuni movimenti della testa, comunico il tutto al mio dottore di famiglia che da una visita veloce non riscontra nulla di anomalo, così inizia a farmi delle manovre pensando che la causa fosse riconducibile ai canali semicircolari, tradendo momentaneo beneficio. Dopo qualche giorno alle vertigini si aggiunge l'orecchio destro semitappato con fastidio sia con rumori forti e sia continui, decido così di fare una visita da un specialista otorinolaringoiatra il quale dai vari esami effettuati durante la visita non riscontra nulla, anzi secondo lui il mio udito è perfetto l'unica cosa preoccupante è una nistagmo anomalo con movimenti lenti e subito dopo veloci così mi consiglia di fare una risonanza magnetica encefalo e tronco encefalo, risonanza che non riesco a fare perché soffro di claustrofobia, mi prescrive così deltacortene 25gr per 8 giorni e mezza compressa per altri 7 perché secondo lui la causa è a livello neurologico. In concomitanza a tutto questo è comparsa anche diplopia binoculare nella posizione semi laterale dello sguardo a destra ho fatto la cura e devo dire che l'orecchio è ritornato normale, ma la diplopia è rimasta uguale. Inoltre se piego la testa di lato e provo a concentrarmi sugli oggetti che guardo questi si appiattiscono o si dilatano a seconda della posizione dello sguardo, il tutto è riconducibile al fattore neurologico o non avendo avuto benefici con deltacortene la causa della diplopia è diversa?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
deve fare RMN ENCEFALO URGENTE

si faccia sedare se necessario
ma dobbiamo capire che sta succedendo

buona serata