Utente 384XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 25 anni con pectum excavatum.
Il petto si è incavato maggiormente in quest'ultima fascia d'età che va' dai 20 ai 25 anni! Qualche medico che mi ha visitato dice che non è profondissimo ma è comunque sopra i 2cm e mezzo. Scrivo perché SO che un'accentuato petto scavato, può implicare problemi ai polmoni o al cuore, se li pressa; cosa che ho escluso con le ecografie. Scrivo per chiedere a qualche chirurgo che ha eseguito diverse operazioni se si è mai accorto che in qualche paziente, udiva (o il paziente stesso lamentava) un suono provenire dal cuore. Io emetto un evidente suono proveniente dal cuore che secondo il mio cardiologo, è conseguenza di un prolasso; un suono come un click, molto forte, che emetto in qualsiasi posizione tranne che da sdraiato a pancia in su! Nell'arco di 1 anno è peggiorato molto, poiché prima lo avvertivo solo la mattina, adesso, a qualsiasi ora, in qualsiasi posizione e con conseguente aumento del volume del suono. Volevo chiedere: avete mai sentito di un paziente che lamentava questo suono a ritmo cardiaco? Lo avete mai sentito? Potrebbe essere dato dal fatto che lo sento per il mio petto accentuato -scavato? Grazie in anticipo a chi risponderà.
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile signore il suo medico ha ragione il clik che lei avverte è legato al prolasso della valvola mitrale ovvero è un rumore provocato dalla corde tendinee modificate. Dovrebbe essere presente anche un soffio a livello cardiaco in corrispondenza della valvola prolassata.Il Prolasso ha maggiore frequenza, nei soggetti longilinei, con torace allungato e appiattito, nonché individui affetti da scoliosi dorsale e quindi ci può stare che lei soffra di questa problematica. Il più delle volte non provoca problemi, ma se lei avverte che il rumore aumenta conviene che si faccia vedere da un cardiologo per fare il punto della situazione..Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 384XXX

Iscritto dal 2015
Grazie dottor Gerunda! Una piccola delucidazione, quando parla di rumore accentuato nei casi di un petto appiattito, si riferisce al mio petto scavato? Posso dirle con sicurezza che il rumore è aumentato ma penso sia dato dal fatto che il petto, si è incavato maggiormente in questi 3 anni!
Due domandine: posso sempre fare attività contando che sono sotto cardiologo e mi dicono che sia l'insufficienza che il prolasso sono veramente piccole?
Seconda cosa: con l'intervento di ravitch, il suono potrebbe ridursi o anche scomparire? attendo risposta
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
20% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile signore il prolasso della valvola mitrale ha un decorso a se stante ed il cardiologo le può dare i migliori consigli in merito. L'intervento di Ravitch le risolve il problema del petto incavato, ma non incide sul prolasso mitralico, è possibile che modificando e migliorando la conformazione della gabbia toracica si possa ridurre la sensazione del suono, ma tenga presente che il clik è un rumore interno e quindi non sono certo che si modifichi in modo sostanziale. Cordiali saluti