mani  
 
Utente 425XXX
Gentili Dottori,
innanzitutto vorrei porgerVi un sentito ringraziamento per il servizio fornito.

Nella notte tra lo scorso venerdì e sabato ho avuto due crisi miocloniche, caratterizzate da tremori e spasmi su svariati gruppi muscolari. La notte successiva sono colto da tachicardia e ben tre crisi ipotensive al momento di addormentarmi, seguite da tachicardia e tremori alle braccia.

Ieri notte ho avvertito, così come nella giornata di domenica, svariati abbassamenti di pressione, anticipati da sensazione di svenimento(braccia, mani e labbra fredde) e seguiti da fortissima tachicardia.

In generale noto un intorpidimento delle labbra, stanchezza muscolare, testa pesante, sensibilità alle luci e mani meno "forti" rispetto a qualche giorno fa. Nella mattinata odierna ho accusato conati di vomito. Il mio medico di famiglia mi ha consigliato un elettrocardiogramma nonché un holter 24 ore.

Sono abbastanza preoccupato per la stranezza dei suddetti sintomi. C'è ragione di preoccuparsi?

Grazie mille e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
A parte la tachicardia (che sarebbe giustificata dal fatto che stava male), sarebbe importante comprendere il perche' delle scosse miocloniche (ma chi le ha definite tali , lei od il suo Medico ?) e eprtanto sarebbe opportuno un consulto Neurologico, specie se non fosse la prima volta che le accade.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dott. Cecchini,
la definizione di scosse miocloniche è del mio medico di base, che mi dice di non preoccuparmi poiché gli eventi si presentano in tutto il corpo e non su un solo lato di esso. Inoltre, ho visto un neurologo una settimana fa: l'esame obiettivo non ha evidenziato alcun problema.

Un anno fa, inoltre, ho fatto un EEG che non ha evidenziato alcuna attività anomala del cervello. Tenga presente che la prima crisi mioclonica notturna l'ho avuta all'età di 19 anni. In 15 anni avrò avuto 5/6 episodi. Cosa faccio? Posso stare tranquillo?


Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Pur facendo il cardiologo eseguirei altri test : EEG conndeprivazionendi sonno ed almeno una RM cerebrale.
Non mimore che siano sintominda sottovalutare

Ma io faccio il cardiologo.....
Arrivederci

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
D'accordo, grazie.
[#5] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dott. Cecchini,

una settimana faho effettuato visita cardiologica, dalla quale il mio cuore risulta esser sano. Ho inoltre effettuato rx torace, giudicata perfetta dal mio cardiologo.

Ciononostante ho subito due nuovi episodi di forte tachicardia(il primo dei quali anticipato da una sensazione di svenimento, il secondo da rumori alle orecchie). Stamattina, inoltre, ho per ben due volte accusato tachicardia e tremori al risveglio. Mi preoccupa soprattutto una perenne sensazione di sbandamento in posizione eretta, spesso accompagnata da pesantezza al retro del capo, senso di pienezza alle orecchie ed ipotensione ortostatica.

I miei curanti(neurologo, cardiologo e mdf) imputano il tutto ad una questione nevrotica. Lei cosa ne pensa?

Grazie.
[#6] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Sono confuso. Non so se postare il consulto anche in Neurologia. Sto inoltre valutando la possibilità di effettuare un ricovero in struttura privata per un check up completo. Possibile mai che l'ansia provochi un simile sbandamento ed una tachicardia tanto forte da costringermi a sdraiarmi sul letto per un'ora?


La ringrazio

Umberto
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi io le ho consigliato due esami neurologici che possono essere effettuato tranquillamente in una struttura pubblica
Non ho
Parlato
Di
Ansia

Cecchini
[#8] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dott. Cecchini,

mi riferivo al mio penultimo post. Cosa pensa del parere dei miei medici?


Stamattina ho avuto un altro episodio di paura al risveglio.

Grazie mille

Umberto
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gliel ho scritto.
Se gli esami che le ho consigliato risulteranno normali potremmo prendere in considerazione un problema psichiatrico

Saluti
[#10] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
A questo punto debbo vuotare il sacco. Soffro di ansia e attacchi di panico dall'adolescenza. Sono stato benissimo per 8 anni, durante i quali ho assunto antidepressivi + benzodiazepine. Da circa un anno ho interrotto la cura per via degli effetti collaterali. Sono piombato in uma ricaduta fortissima. Ho eseguito svariate analisi/visite specialistiche nella speranza di trovare una causa organica ai miei problemi. Tutto negativo. Sono "sano" come un pesce. Ciononostante mi domando perché ho vertigini soggettive, pesantezza alla testa, pienezza alle orecchie, fascicolazioni, saltuari tremori notturni(quando mi sveglio spaventato). È tutto da ricollegare alla maledetta ansia di cui soffro?

Grazie
[#11] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
Salve dottore,

l'episodio di cui facevo menzione ad inizio consulto potrebbe far pensare ad un TIA?

La ringrazio

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
no, concordo in questo col suo medico.
ma le hi gia detto che esami le consiglio..


arrivederci

cecchini