Utente 885XXX
Salve,
sono un ragazzo di 19 anni e circa due settimane fa, provando un dolore/fastidio sospetto ai testicoli, ho avvertito (tramite palpazione)come la presenza di una pallina sulla parte superiore di quello dx. Il giorno dopo, visitato dal medico di base, ho prenotato un ecografia scrotale.
Questo è l'esito:
"Entrambi i didimi e l'epididimo sx hanno aspetto regolare. A livello della testa dell' epididimo dx si segnalano tre piccole fomazioni cistiche del diametro di 3,2 e 6mm circa. Non si apprezza idrocele ne varicocele.Non alterazioni della vascolarizzazione ghiandolare.Non altri reperto di rilievo."
Ora, so che le cisti di per sè non sono nulla di grave, ma quella che sento al tatto, credo quella da 6mm, in determinati momenti sembra provocarmi( smbra perche nn so se è lei la responsabile effettiva) dolore al testicolo dx, un dolore che a volte sale su fino al basso ventre.
Altra cosa che ho riscontrato è che, al momento dell' eiaculazione, sale solo il testicolo sx mentre, quello dx, o rimane del tutto giù o accenna appena appena a muoversi, senza però salire del tutto.E' come se lo sentissi più pesante dell ' altro.
Vi chiedo dunque cosa potrebbe essere e come comportarmi. Aggiungo ancora, se utile a sapersi, che la ciste individuabile al tatto a volte sembra come più dura e dolorosa, altre piu morbida a indolore.

Vi ringrazio anticipatamente per l' attenzione,
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
dato che le cistine sono sulla zona dell'epididimo omolaterale al dolore che lei ha è probabile, dato che l'epididimo è una struttura tipo " cordone" che tiene e solleva il testicolo, che le stesse cisti schiaccino l'epididimo dando dolore e limitazione funzionale.
Il fatto che una sia più dura può essere dovuto al fatto che si sia calcificata.
Chiaramente dovra valutare il rapporto sintomatologia / beneficio nell'asportare le lesioni.
Se i sintomi persistono dando dolore e limitazione funzionale faccia una valutazione uologica specialistica per valuarne l'asportazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
anzitutto nulla di grave. Concordo solo parzialmente con la collega dermatologo, le cisti fanno male quando sono tese o quando strofinano contro qualche cosa. In ogni caso si consulti col suo medico di base ed ev. faccia sapere e tranquillo le si opera 1-2 volte su 100.
[#3] dopo  
Utente 885XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le cortesi risposte, domani andrò dal mio medico di base e vedrò il da farsi.
Secondo voi, se fosse il caso di escludere l' intervento chirurgico, cosa potrei fare per curare il dolore e, soprattutto, per risolvere i problemi che mi porta a livello di "prestazione"? nel senso che salendo su solo un testicolo, faccio decisamente più fatica ad arrivare all' eiaculazione.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ehm, queste notizie mancavano nella sua prec. e.mail. Allora senta un collega andrologo che Torino ne è piena: per tutti e due i casi.