pene  
 
Utente 382XXX
salve, sono circa sei mesi che tutte le volte, e sottolineo tutte, che faccio pipì rimane sempre qualche goccia e finisco con macchiare le mutante. in aggiunta a questo ho spesso dolore, arrossamento, prurito all'asta del pene, le urine hanno qualche volta un odore strano, l'erezione non è mai al massimo turgore e la quantità di sperma nonchè la spinta eiaculatoria sono diminuite. devo dire che fino a poco tempo fa ero in forte sovrappeso, lo sono stato per molti anni, e consumavo parecchio peperoncino tanto da pensare ad una prostatite. ora sono normopeso, ho eliminato del tutto il peperoncino ma i fastidi sono rimasti. il mio medico mi ha prescritto urinocoltura e psa entrambi risultati negativi. alla luce di questo volevo sapere:
1) cosa può essere?
2) cosa posso fare adesso, cioè qual è l'iter diagnostico/terapeutico che dovrei seguire?
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile lettore , credo che prima di eseguire esami a caso sia opportuno fare una visita specialistica , potrebbe avere un prostatite ,ma ovviamente senza una valutazione diretta sono tutte congetture . Lo specialista in base alla anamnesi e all'esame obiettivo richiederà gli esami opportuni. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 382XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta. l'esame del psa e urinocoltura me li ha prescritti il medico di base dopo avergli esposto i miei problemi, quindi secondo lui motivati. lei dice che potrebbe trattarsi di prostatite. può essere con entrambi gli esami negativi? se andassi dallo specialista , con la visita e questi esami cosa potrebbe riscontrare? forse mi prescriverebbe altri esami diversi?grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Giusto per seguire l'urocoltura , ma ora che gli esami prescritti dal suo medico sono risultati normali e i sintomi permangono ritengo giusto fare una valutazione specialistica prima di eseguire ulteriori esami sturumentali. Nella prostatite cronica PSA e urocoltura sono assai spesso nella norma . Cordiali saluti