Utente 355XXX
Buongiorno,
Ho 65 anni sesso Femminile in menopausa da 15 anni.
Premetto che ho fatto coronografia e tutti i controlli cardiologici necessari dai quali non è emerso nulla di grave salvo lieve insufficienza mitrale, lieve sottoslivellameto tratto ST-T extra sistole. Sono affetta da STRUMATIROIDE, OSTEOPOROSI e reflusso gastroenterico che curo con periodicamente con pantoprazolo e motilex.
Continuamente mi sento battiti cardiaci frequenti che durano anche ore senza interruzione anche a riposo che mi debilitano in quanto non riesco a fare nulla. Ho preso anche ansiolitici ma non producono effetti decisivi. Ultimamente la mia pressione sanguigna è soggetta a sbalzi che vanno per la massima sistolica 150 max e la minima max 85. I battiti cardiaci da 60/70 minuto.
Gradirei sapere se con quanto esposto è sufficiente ad avere una diagnosi o eventualmente a che specialista rivolgermi.
Ringraziando, cordialmente
Marisa Casalicchio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Marisa,
se vi è all'ECG basale un sottoslivellamento del tartto ST-T (io l'ECG non l'ho visto nè so se in tutte le derivazioni o solo in alcune), considerando che lei è sovrappeso e che non conosco null'altro di lei,
credo che la situazione meriti di essere approfondita.
Pertanto parli con il curante per valutare con gli opportuni esami ematochimici la sua funzionalità renale, gli elettroliti e il quadro lipidico, e programmi un Ecocardiogramma color doppler, un test da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant, e un Holter ECG/24h.
Diversamente non esiti a rivolgersi direttamente ad un cardiologo per una visita non telematica.
Faccia sapere se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio della cortese risposta. Vorrei precisare che non sono assolutamente sovrappeso. Ho effettuato tutti i test cardiologici. ECG - ECG SOTTO SFORZO - ECOCARDIOGRAMMA in seguito coronografia dalla quale non è risultato nulla.
Proprio per questo non so più a chi rivolgermi
ringrazio ancora
distintamente
Marisa Casalicchio
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Infatti vedo ora che scrive da un account che non è il suo.
E verosimile che lei abbia una integrità dei tronchi coronarici maggiori, ma una compromissione del microcircolo coronarico, asintomatico, ma capace di provocare sofferenza perfusionale subendocardica (una volta si parlava di Sindrome X e c'è di ancora la etichetta così)
Intanto se non ha fatto l'Holter ECG/24h ed è bene che lo faccia.
Poi, anche se il suo colesterolo non è molto alto, nel suo caso risultano assai utili le statine di II generazione che hanno un intrinseco potere endotelio protettivo (cioè sul rivestimento dei vasi)
e diminuiscono di ben il 30% il rischio di infarto e di Ictus.
Ormai con questi farmaci salvavita abbiamo una esperienza più che ventennale.
Ricorrere alle vecchie statine di I generazione non ha senso: spesso arrecano più fastidi di quelle di II generazione anche se vi è chi le definisce "blande",che farmacologicamente non ha nessun significato.
La pressione deve essere portata e tenuta a target di 120/70mmhg se è il caso con adeguata terapia che in lei troverebbe negli Ace inibitori e nei Calcio antagonisti degli utilissimi alleati.
Ne parli con il suo curante e mi faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
grazie,
seguirò i Supi consigli e Le farò sapere.
Marisa
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla.
A presto, dunque, cara Marisa.
Dr. Caldarola.