Utente 262XXX
Buonasera, ringrazio cortesemente ogni medico risponderà a questa mia domanda.
Dovendo affrontare un periodo intenso di "lavoro vocale"( conferenze, relazioni, presentazioni), avrei bisogno di sapere quanto è rischioso aver a che fare con una persona (collega in questo caso con cui divido l'ufficio) che ha una laringite acuta con abbassamento di voce, precisamente dolore, afonia, male a deglutire e tonsille gonfie in corso. Premetto che l'ufficio è di piccole dimensioni e la collega non ha ne tosse ne raffreddore, tuttavia è praticamente afona, ha molto dolore a deglutire e mal di gola in generale. Il tutto da Domenica scorsa. Lei ha iniziato subito una cura antibiotica prescritta dal medico curante con Agumentin e attualmente è al quarto giorno di antibiotico e dichiara che il dolore è poco e la voce è salita leggermente. Non voglio sembrare paranoico e nemmeno ossessivo, ma ho allergie conclamate a penicilline e cefalosporine e più volte ho manifestato infiammazioni ai tendini dietro cura con chinoloni, mentre quando ne ho bisogno dietro visita medica antibiotici quali claritromicina e altri macrolidi posso usarli in quanto non mi hanno mai dato effetti avversi, tuttavia ammalarmi di laringite sarebbe un bel problema non solo per le mie allergie a molti antibiotici ma avendo appunti molte ore in cui devo parlare e tenere relazioni a colleghi e personale straniero sarebbe davvero un disguido rimanere afono e dover parlare per ore e ore in riunione.

Mi chiedevo dunque se una persona sotto Agumentin al quarto giorno possa essere ancora contagiosa in un caso di laringite batterica o posso stare relativamente tranquillo nel condividere spazi comuni e nel parlarle anche a distanza ravvicinata a mensa. Nel caso fosse ancora contagiosa dopo quanti giorni non lo sarà più?


Ringrazio vivamente.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
se la faringolaringite della sua collega è di natura virale, che prenda o non prenda l'Augmentin ai fini del contagio è del tutto irrilevante.
Poichè la trasmissione di questi virus avviene tramite le goccioline di Flügge che si diffondono nell'ambiente, anche parlando, considerando che l'ufficio è piccolo lo stesso dovrebbe essere arieggiato molto frequentemente.
Il rischio teorico di prendere la stessa forma non è zero: se lei ha tante relazioni da fare, di ore, chieda di essere messo in congedo sperando che la laringite non la prenda da qualche altro Paziente.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 262XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille gentile Dottor Caldarola, mi chiedevo solamente: se invece fosse di natura batterica, considerando che è sotto Agumentin da 4 giorni, sarebbe ancora contagiosa o non più?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non dovrebbe essere più contagiosa.
Ma in tutta onestà dubito che sia di natura batterica.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.