Utente 428XXX
Sono un uomo di 58 anni e ho erezioni parziali. Fin da ragazzo ho problemi di erezioni perche' all' eta' di 16 anni ho subito una lacerazione al tratto perianale con perdita di sangue in seguito a un tentativo di violenza. Comunque negli anni con difficoltà e umiliazioni sono riuscito ad avere rapporti sessuali con donne e ho avuto anche figli. Adesso le erezioni sono ancora di più' diminuite e mi creano problemi maggiori. Penso dovuto all' episodio di quella lacerazione che deve avere diminuito l' afflusso di sangue. Non saprei cosa e' potuto succedere precisamente. Chiedo Aiuto. Potete consigli armi come fare a capire cosa e successo e soprattutto come posso avere un ' erezione normale? Ringrazio tutti con tutto il cuore!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

per fare una valutazione completa serve lo specialista che in base alla visita e all'anamnesi stabilirà quali esami sono necessari per una diagnosi corretta che da quello che ci racconta già sarebbe utile una ecodoppler dinamico penieno accompagnato da una ecografia in area perineale.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta. So che avrei dovuto fare questa domanda molto tempo prima ma non ero pronto. Adesso rimasto vedovo e l' incontro con una donna mi hanno dato motivazioni. Cercherò' dove fare questi esami. Un' ultima cosa gradirei sapere : da quello che si può' dedurre dalla descrizione di quello che mi e' successo da ragazzo posso nutrire speranze di una soluzione positiva del mio problema di erezione non sufficiente chiamiamola cosi.??Grazie e chiedo scusa x l' insistenza ma x me e' importante sapere.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Si tranquillizzi, non ci sono motivi per non avere speranze, visto che si è tolto "il sassolino dalle scarpe" affronti il problema parlandone in diretta con lo specialista.
Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Grazie anche x la battuta del sassolino.....e' stata molto azzeccata. Grazie x le speranze che mi ha dato.
[#5] dopo  
Utente 428XXX

Iscritto dal 2016
Un' ultima richiesta. Sono del Sud. Mi e' lecito chiedere un consiglio su un centro di andrologia situato nel sud- Italia? Oppure qualche medico che mi legge e vuole prendere in considerazione il mio caso e aiutarmi? Sono io che lo chiedo. Grazie x tutto a tutti.