Utente 207XXX
Gentili medici buongiorno,
Mi ritrovo a scrivervi per un consiglio su alcuni sintomi che mi destano preoccupazione. Da alcune settimane mi accorgo di sudare di notte: si tratta di una lieve sudorazione che interessa la parte alta del corpo( viso collo spalle petto torace) che però mi sembra strana perché non mi sembra di averla mai avuta, non è necessario cambiare la maglia e spesso mi sveglio con tachicardia, vado in bagno e mi viene freddo, così mi rimetto sotto alle coperte e cerco di continuare a dormire, anche se è difficile perché mi agito.
A questo problema si aggiunge il fatto di sentire dei linfonodi palpabili all'inguine, nella parte destra e al collo sempre a destra.
I linfonodi del collo sono palpabili e morbidi, ma penso siano reattivi in quanto purtroppo sono fragile di gola e ogni 2 per 3 mi raffreddo e diventano dolenti sotto la mandibola, ingrossandosi anche quelli del collo. A fine agosto per questo problema avevo fatto eco collo ed era risultato tutto negativo con presenza di linfonodi reattivi. Ci mettono molto a tornare di piccole dimensioni e appena prendo freddo la gola di irrita e aumentano.
Da qualche tempo mi pare di sentire palpabili però anche i linfonodi inguinali, e qui non riesco a capirne la causa. I linfonodi sono morbidi e mobili a forma allungata, non sembrano grandi ma sono conunque palpabili (dalla parte sinistra non li sento così, anche se alcuni si forse perche sono magra).
Ho prenotato visita ginecologica prossima settimana.
Non mi sento stanca, non perdo peso, vado regolarmente in palestra e devo ammettere di bere poco e mangio parecchi dolci durante il giorno. Sono magra di costituzione.
L'anno scorso avevo fatto holter pressorio perché avevo pressione alta e tachicardia (ma mi è stato detto che la causa è l'agitazione, di notte era tutto regolare).
Ora ho le mestruazioni (assumo nuvaring da anni).
Secondo lei dovrei approfondire la situazione? Quali esami mi consiglia? Pensa possa trattarsi di qualcosa di importante?
Sono molto agitata a causa di pensieri negativi che derivano da questa situazione, spero possa aiutarmi a comprendere meglio se e quando è necessario preoccuparsi perché su internet si trova davvero di tutto...

Grazie davvero per il lavoro che fate.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
Il suo problema non è a mio avviso endocrinologico. Potrebbe trattarsi di semplici adenopatie reattive e di associato stato d'ansia, in base alle sue descrizioni, oppure di adenopatie da meglio definire. Le consiglio quindi esami ematochimici completi (in particolare emocromo PCR ed elettroforesi) e ecografia del collo, ascelle, inguine e addome completo con successiva visita ematologica. Per escludere un improbabile ipertiroidismo controlli comunque il TSH riflesso.
Cordialmenre
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dotte e grazie per la risposta. L eco collo è stata fatta a fine agosto con esito linfonodi reattivi. Settimana scorsa sono stata dalla mia ginecologa che mi ha palpato i linfonodi inguinali e mi ha detto che sono normali e si sentono perche sono magra. Il problema della sudorazione sembra non eserci più, dormendo con una canottiera.
Crede sia il caso di fare gli esami che mi ha consigliato sopra? Grszie mille
[#3] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Gentile signora,
Gli esami possono sempre essere utili anche se la visita ginecologica e la spontanea remissione dei sintomi dovrebbero indicare che non si tratta di serie patologie, eventualmente stia ancora un po' in attesa di vedere l'eventuale evoluzione del quadro sintomatologico.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ho chiesto perché mi sembravano esami molto specialistici e non di routine! Sbaglio? Crede sia il caso di approfondire con le eco? Sicuramente gli esami del sangue li farò al più presto!
La ringrazio davvero per la sua disponibilità
[#5] dopo  
Dr. Carlo Isnardo Ferrari
20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Oltre agli esami del sangue può essere opportuno fare anche le ecografie, per una definizione più sicura delle adenopatie, anche se il decorso dei suoi sintomi appare già un dato assai favorevole
[#6] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore. Dimenticavo di dirle che a ottobre ho fatto eco a seno e ascelle ed era tutto nella norma. Grazie davvero per la sua disponibilità